Mosciano, congresso PSI: Frezza eletto presidente, Pompizi segretario

Ultimo Aggiornamento: domenica, 20 Giugno 2021 @ 10:02

Mosciano. Si è concluso a Mosciano Sant’Angelo il congresso del PSI.

 

Diversi gli spunti di interessi emersi durante l’appuntamento congressuale, nel contesto del quale sono state discusse le varie iniziative di natura referendaria.

 

Al termine dei lavori, alla presenza del segretario regionale Giorgio D’Ambrosio e Gianni Padovani si è proceduto al rinnovo delle cariche dirigenziali: Antonio Frezza è stato eletto presidente del partito, Alberto Pompizi come segretario e Mariantonietta Cerbo con il ruolo di vice-segretario.

 

 

Con “un minuto di raccoglimento” in ricordo di Adil Belakhdim- il sindacalista Cobas rimasto ucciso durante una manifestazione. Sono stati ricordati Antonio Pompizi, Giuseppe Lettieri e Giovanni Ragnoli già Sindaco di Roseto, con il ringraziamento alle autorità ed agli organi di stampa che hanno ben pubblicizzato la manifestazione.

Si è aperto un ampio dibattito sulla politica nazionale e locale del PSI, si è discusso sulle prossime elezioni comunali di ben otto Comuni del teramano….tra cui Roseto Degli Abruzzi, Bellante, Colonnella, Bisenti, Basciano, Castellalto, Cortino e Pietracamela. Su questi comuni si concentrerà lo sforzo del partito nei prossimi giorni e nei prossimi mesi. E’ emersa una forte richiesta alle altre forze politiche progressiste di una adeguata rappresentanza di dirigenti socialisti nella formazione delle liste.

 

Si è inoltre ribadito l’esigenza del potenziamento dei servizi e delle eccellenze nell’Ospedale Provinciale ma anche di un urgente potenziamento del personale medico ed infermieristico nei tre Ospedali di base sia in vista della stagione estiva ma anche per sopperire allo smaltimento di oltre 40mila  prestazioni sanitarie

-sospese durante la pandemia. Si è inoltre ravveduto l’esigenza di aumentare reparti ed eccellenze per migliorare l’assistenza sanitaria negli Ospedali di base. Ma anche l’aumento del servizio di assistenza sanitaria domiciliare che, molto carente di personale ha creato numerosi disagi agli utenti.

Meno inaugurazioni …per più prestazioni!!! E’ quello che chiedono i cittadini teramani.

Si sono discusse le problematiche sull’ambiente e sul Recovery Plan su cui torneremo a relazionare nei prossimi giorni.

 

Il Direttivo Provinciale composto da oltre 40 componenti in rappresentanza degli oltre 30 Comuni;

L’Esecutivo Provinciale composto di ben 13 componenti a cui saranno assegnate deleghe nei prossimi

giorni.

Verranno anche attivati i Comitati di Zona per compenetrare meglio il territorio provinciale.