Montorio Cinque Stelle: “Quasi diecimila euro di cestini gettacarte. Era necessario?”

“Quello che a prima vista poteva sembrare una buona cosa, approfondendo meglio, sembra non lo sia”. Esordisce così in una nota il Movimento 5 Stelle Montorio facendo riferimento alla consegna dei cestini gettacarte in una Montorio che, a detta dei 5 stelle, “è disseminata di cesti gettacarte”.

“Anche l’aspetto formale della Determina N. 493 del 31/12/2020, fa pensare”, aggiungono. “Infatti la spesa dei “cestini gettacarta” (che sono oggetti e non un servizio), viene imputata al Capitolo 2609 del bilancio comunale, “Contratti di servizio per il conferimento in discarica dei rifiuti”. Come se chi conferisce in discarica i rifiuti fosse il fornitore dei “cestini gettacarta”, mentre dalla Determina si evince che il soggetto è un altro”.

“Poi c’è l’aspetto economico, quello che conta veramente. Un dato importante è quello che stabilisce che ogni cestino “consegnato” è costato 395 euro, per un totale di € 9.638,00 (Iva inclusa) per 20 “cestini gettacarta”. Ovviamente tutto pagato con soldi pubblici. Qui ora entrano in gioco le valutazioni politiche di opportunità e utilità effettiva di una spesa. Era davvero necessario spendere quasi 10.000 euro per questi cestini visto che, passeggiando da via Italia (zona Poste) attraversando tutto il centro, deviando anche per il viale, fino alla Madonna del Ponte, si incontrano più “cestini gettacarta” che persone (basta contarli), e non solo da adesso causa Covid?”

“Capiamoci”, conclude Montorio Cinque Stelle, “queste sono scelte politiche da rispettare ma, a nostro avviso, con questa cifra, che è più o meno il costo del Referendum sull’Autodromo, si potevano aiutare tante famiglie bisognose, soprattutto in questo periodo, dando una mano ai Servizi Sociali”.


La replica del Sindaco Fabio Altitonante

“Leggo con stupore le false dichiarazioni di un certo gruppo ‘Montorio5Stelle’ sul costo dei cestini donati ai commercianti di Montorio. I cestini che l’Amministrazione ha consegnato ai commercianti di Montorio sono stati donati e non sono costati un centesimo al Comune e quindi ai cittadini. La spesa fatta dall’Ente si riferisce, invece, ai cestini stradali gettacarte che saranno posizionati nel centro storico di Montorio. Con l’assessore all’ambiente stiamo, infatti, rivedendo il piano cestini comunale, affinché Montorio e le frazioni siano finalmente dotati di un numero adeguato di contenitori per la raccolta dei rifiuti, sostituendo anche quelli più vecchi. Nostro obiettivo è dare un segnale importante sul decoro urbano, primo biglietto da visita di un paese. Trovo stucchevoli le insinuazioni fatte da gente poco informata e superficiale, che cerca un minuto di gloria facendo inutili polemiche. Non intendo, pertanto, rispondere più a pseudo gruppi che lanciano accuse, nascondendosi dietro fantomatici nomi, senza firma. In Comune c’è tanto da fare e abbiamo altre priorità”.