Montorio, il PD risponde a Di Giambattista: “Lui ha creato divisioni”

E’ tornato a riunirsi il circolo del PD di Montorio, convocato dal reggente Fabiano Campanelli e alla presenza del Segretario Provinciale Piergiorgio Possenti, della Presidente Regionale Manola Di Pasquale e del Segretario Regionale Michele Fina.

Sono stati analizzati innanzitutto gli esiti che hanno causato la sconfitta elettorale, “è stato evidenziato come le divisioni e i tradimenti hanno origini lontane e hanno generato nel tempo un clima di diffidenza interna proiettata e percepita all’esterno – si legge in una nota – Più a fondo ci sono stati anni di inattività politica, connotati da una forte disorganizzazione delle strutture di circolo locale. La netta sconfitta ha però registrato una diffusa voglia di ripartire ricucendo la rete strappata della comunità. Gli iscritti hanno raccolto la volontà di molti cittadini ad aderire al PD e aiutare a rigenerare il Partito. Si aprirà quindi una fase congressuale che ricostruirà organi e gruppi sulle diverse esigenze di Montorio, a partire dalla ricostruzione. Ci sono aspettative affidate ai tanti giovani che sono già protagonisti di questa fase di transizione. Nei prossimi giorni sarà definita un’agenda di lavoro e di incontri anche su temi di carattere nazionale e regionale”.

E sull’attacco dell’ex candidato sindaco Alessandro Di Giambattista: “Gli iscritti respingono al mittente le sue accuse che ha generato una divisione nel campo del centrosinistra per via di una lista trasversale con candidati esplicitamente collegati a partiti di estrema destra. L’esperimento ha ottenuto i soliti effetti di dare spazio agli avversari politici e di segnare la fine indecorosa di una comunità vissuta sempre a sinistra. Profonda gratitudine è stata espressa da parte di tutti per Eleonora Magno che sarà un fondamentale punto di riferimento di alternativa per i prossimi anni alla giunta Altitonante”.