Giulianova, Sinistra contro Costantini che ‘non ascolta ma querela i cittadini’

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 23 Luglio 2021 @ 19:55

Giulianova. “La destra reagisce così, manifestando tutta la sua debolezza e disperazione. Si apprende dalla stampa che il Sindaco di Giulianova avrebbe pronte 48 querele per altrettanti cittadini colpevoli, a dire del primo cittadino, di averlo diffamato con commenti, ritenuti ‘feroci’, riferiti al video che lo ritraeva sogghignante alle battute “ironiche” di Sgarbi”.

Lo ha dichiarato Nuovi Orizzonti per la Sinistra (composto da Rifondazioni, PCI, Sinistra Italiana e Indipendenti di Sinistra), precisando che “il sindaco di una città è il sindaco di ‘tutta la città’. La rappresenta per intero, ne interpreta i bisogni, le esigenze. Riesce a coglierne le profonde articolazioni, le sfumature, le diversità. La governa in ragione del mandato elettorale ottenuto, prestando, tuttavia, attenzione ed ascolto a tutti. Questo Sindaco, ‘che ha carpito in maniera fraudolenta voti ai cittadini’, come dimostrato dal noto miserabile voltafaccia compiuto, è riuscito nello straordinario risultato di alzare barriere fra sé, la sua amministrazione e la città. E’ incapace di comprenderla, tantomeno di ascoltarla. Interpreta ogni voce di dissenso e di critica, come un attacco personale a cui reagire con violenza, utilizzando il tipico armamentario lessicale e comportamentale della destra estrema: ‘denigrazione, delegittimazione, intimidazione”’.

“Le 48 querele annunciate – aggiungono – fanno parte del medesimo registro e perseguono il medesimo obiettivo: ‘intimidire’ chi osa esprimere dissenso, invitarlo al silenzio, collocarlo nella innocua posizione di soggezione. Insomma, le 48 querele costituiscono l’ulteriore esempio di come la destra estrema concepisce il governo di un territorio: ‘potere intoccabile e insindacabile’. 48 denunce a dimostrazione della debolezza e della disperazione del Sindaco, un uomo vittima di se stesso e del suo farneticante delirio di onnipotenza, che stride pesantemente con la nobiltà della funzione istituzionale che i cittadini, pur frodati, gli hanno attribuito”.

“Nuovi Orizzonti della Sinistra” (NOS – NOI) esprime solidarietà e la vicinanza “nei confronti dei cittadini che non sono proni alle offese del Sindaco, ma hanno la testa alta e dissentono come è giusto fare.Ovviamente, nessuno si farà intimidire ed il dissenso rispetto alla peggior amministrazione comunale della storia repubblicana di Giulianova continuerà a crescere ed a manifestarsi nelle forme che la Costituzione consente.Così come si affermerà e crescerà in città un’alternativa che sarà in grado di restituire a Giulianova un governo all’altezza della sua gloriosa storia democratica e progressista”.