Giulianova, nuovi servizi e reparti all’ospedale: i dubbi di Ciccocelli

Ultimo Aggiornamento: martedì, 15 Giugno 2021 @ 17:40

Giulianova. “Sono diversi anni che ho abbandonato la politica ma non l’interesse verso la mia città ed in particolare per l Ospedale di Giulianova. Con tantissimi giuliesi e non solo abbiamo fatto delle impegnative battaglie per difendere il nostro Ospedale”.

Lo ricorda il pediatra Roberto Ciccocelli, precisando che “oggi presso la sala consiliare del Comune di Giulianova si è tenuta una conferenza stampa per illustrare le novità riguardanti il futuro del nostro nosocomio. Da Pediatra le novità che mi hanno colpito sono principalmente due : La prima, è che il personale del Pronto Soccorso di Giulianova sarà formato per acquisire specifiche competenze nell’ambito delle emergenze-urgenze pediatriche! Quindi i bravi colleghi del PS faranno un corso di specializzazione in Pediatria?
Preciso che per diventare Pediatra ci vogliono 4 anni! Il corso che farà la nostra ASL ai colleghi del PS sarà con l Università di Medicina di Chieti? In questi anni che faranno il corso non lavoreranno presso il PS? La seconda è che ci sarà l’attivazione di un servizio di consulenza telemedicina; se dovesse arrivare un neonato con febbre i colleghi del PS di Giulianova lo cureranno in telemedicina??”

“Se è cosi semplice – aggiunge – curare potremo mettere tutte le specializzazioni immaginabili e curare in telemedicina! Purtroppo non è cosi, avevano promesso, in consiglio comunale, la presenza di un Pediatra in Pronto soccorso conoscendo la posizione del nostro Ospedale sul territorio e sapendo che nel periodo estivo i numeri triplicano ma ci troviamo alle solite”

“Le specializzazioni sono importanti per la formazione di un medico quindi cerchiamo di non fare proclami con…tanto..tanto..fumo”, conclude Ciccocelli.