-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Giulianova, Noi Verso accusa: ‘Comune trasformato nell’ufficio di collocamento del Commissario Soldà’

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 1 Febbraio 2019 @ 15:03

Giulisnova. “Come nostra consuetudine siamo sempre all’erta per le questioni che riguardano la nostra città ed è di pochi giorni fa la notizia che il Commissario Eugenio Soldà, ha annunciato di voler procedere all’assunzione del Dirigente Tecnico dell’Area II Ambiente, uso del territorio, infrastrutture e SUAP con un contratto a tempo determinato di tre anni senza attivare nessuna procedura concorsuale e senza stilare graduatorie di merito comparativo ma mediante una mera selezione di un numero di 5 candidati idonei tramite colloquio privato e esame del curricula da parte del commissario stesso”.

La denuncia arriva dai coordinatori comunali di Noi Verso, Antonio Figliola e Livio Persiani, che già avevano chiesto delucidazioni sulle due assunzioni a tempo indeterminato all’ufficio Sinistri e all’ufficio Cultura, non ricevendo però spiegazioni

“Il ommissario non risponde, non fornisce spiegazioni- aggiungono – e da quanto ci hanno riportato non si degna nemmeno di ricevere chi ne fa richiesta, stavolta il comunicato è una denuncia, e siamo prontissimi a veicolarla su tutti gli organi di informazione che ci daranno ascolto, locali e nazionali. Il commissario è pregato di astenersi dal fare politica limitandosi all’esecuzione dell’ordinaria amministrazione, ricordiamo alla cittadinanza che l’ultimo consiglio comunale tenuto da Mastromauro aveva deciso di non aderire all’ASMEL, sapete cosa ha fatto il Commissario appena insediatosi? Ha aderito all’ASMEL! Vogliamo parlare poi degli interventi per il rifacimento del manto stradale pagato con la tassa di soggiorno? Vogliamo parlare del responsabile alla comunicazione del quale il commissario si è dotato qui a Giulianova? A Pagani e Pinerolo lo aveva? Ma soprattutto a cosa serve se chi chiede informazioni viene ignorato? Vogliamo concludere con questo, sono quasi 3 anni che quel posto dirigenziale è vacante ed ora a pochi giorni dalle elezioni regionali e a tre mesi dalle elezioni amministrative magicamente quel posto è diventato indispensabile! Senza considerare che proprio quell’ufficio ha avuto una storia torbida conclusasi con vari arresti e misure cautelari, motivo sufficiente per andarci con i piedi di piombo nel rimpiazzare il dirigente”.

“Qualora questo richiesta di precisazioni – precisano – venisse ignorata e il commissario procedesse a piazzare all’interno del comune l’ennesimo amico comodo ai soliti noti avvisiamo che in caso di vittoria alle prossime amministrative della coalizione della quale fa parte anche Noi Verso proporrà il rifacimento delle aree in modo moderno con un dirigente unico che coordina più posizioni organizzative e qualificate, quindi anche se venisse nominato questo dirigente il futuro sindaco non potendolo licenziare gli toglierà le aree e lo declasserà”.

“Siamo arrivati al limite del tollerabile, non ci sta più bene questa politica fatta alla carlona e privilegiando i soliti amici nemmeno qualificati, ora basta, è arrivato il tempo di fare pulizia, totale, seria, a 360° nessuno escluso”, concludono Figliola e Persiani.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate