Giulianova, Gabriele Filipponi scioglie le riserve e accetta la candidatura a sindaco per il Pd

Ultimo Aggiornamento: martedì, 2 Aprile 2019 @ 13:32

Gabriele Filipponi ha sciolto tutte le riserve. Sarà lui il candidato sindaco per il Partito Democratico in vista delle elezioni amministrative di maggio a Giulianova.

Si era preso un periodo di riflessione dopo che l’Unione Comunale del Pd giuliese, riunitosi anche con i vertici provinciali, lo aveva indicato all’unanimità quale candidato alla carica di primo cittadino. I Democrat puntano tutto su di lui e attorno alla figura di Filipponi cercheranno di creare una grande coalizione col sostegno dei moderati e della sinistra giuliese.

Già vice di Francesco Mastromauro nel primo governo, negli ultimi 4 anni e mezzo Filipponi ha ricoperto la carica di consigliere comunale, oltre che di segretario del Pd. Il suo nome era circolato già all’indomani delle dimissioni di Mastromauro che aveva scelto di correre per le regionali dello scorso 10 febbraio.

Ma Filipponi, più volte arrivato allo scontro con l’ex sindaco, alla fine ha scelto di restare in disparte lasciando il pallino del gioco agli altri. Per il centro sinistra era stato fatto anche il nome di Andrea Palandrani e prima ancora di Nausicaa Cameli che aveva ricevuto l’investitura dallo stesso Mastromauro che aveva indicato proprio nella sua vice sindaca la persona ideale per mettere assieme le forze moderate e civiche del territorio.

L’ipotesi di una candidatura per l’intero centro sinistra di Nausicaa Cameli non è stata però mai presa in seria considerazione dal Partito Democratico. Ma questo non ha impedito all’ex vice sindaca di scendere ugualmente in campo. Sarà sostenuta da due liste civiche. Filipponi intanto affila le armi. Sa che lo attende una campagna elettorale durissima.