Elezioni Roseto, scontro Lega-Recchiuti

Roseto degli Abruzzi. Scintille politiche e Roseto in vista delle prossime amminstrative. Nelle ultime ore sono volanti gli stracci tra i referenti della Lega (Luigi D’Eramo e Giuseppe Bellachioma) e Alessandro Recchiuti, in predicato di guidare la coalizione dei centrodestra alle amministrative.

 

“Le affermazioni di Alessandro Recchiuti sono del tutto fuori luogo e frutto di un’isteria incomprensibile a cui la Lega non presta il fianco; il percorso per arrivare all’individuazione della giusta candidatura a sindaco, per le prossime elezioni amministrative di Roseto, deve partire dai contenuti e da una meticolosa analisi delle competenze e dei possibili profili politici e personali. Tutto il resto, oggi, ha poco senso”. Lo dicono il coordinatore regionale e provinciale di Teramo della Lega, Luigi D’Eramo, e il deputato Giuseppe Bellachioma circa le dichiarazioni rilasciate da Recchiuti.

 

“Se Recchiuti vuole candidarsi a primo cittadino, la Lega valuterà fino in fondo se è l’uomo giusto per poter guidare la rivoluzione del buon senso e della buona amministrazione a Roseto; ad oggi, non abbiamo mai avuto il piacere di conoscerlo, di ascoltare il suo progetto politico, la sua visione, i programmi, i contenuti ” proseguono D’Eramo e Bellachioma ” Ovviamente il partito non sta con le mani in mano e lavora ogni giorno per costruire una lista forte, competente, accreditata, con un’offerta programmatica realistica e di qualità. Ci pare di capire che, nel panorama politico locale, fino adesso siamo gli unici a impostare il lavoro in questa maniera. Se Recchiuti vuole candidarsi a sindaco ci contatti, non avremo nessun problema ad ascoltare le sue idee, come stiamo facendo con altri interessati ad un percorso analogo. A lui, però, chiediamo il doveroso rispetto per la Lega: senza, nessuno può neanche immaginare lontanamente di vincere le elezioni”, concludono i deputati leghisti.

 

La replica. “Rimaniamo sorpresi e basiti nel leggere il comunicato congiunto dei deputati della Lega Giuseppe Bellachioma e Luigi D’Eramo i quali hanno dato dimostrazione di una non attenta lettura della dichiarazione rilasciata agli organi di stampa dal Consigliere Alessandro Recchiuti nei giorni scorsi”, si legge nella replica dell’associazione Il Punto. “L’uscita pubblica dei due rappresentanti della Lega è priva di qualsiasi contenuto sia istituzionale sia politico e si limita ad un attacco personale finalizzato a denigrare chi è veramente presente sul territorio.

 

A questo punto sorge in noi la forte curiosità di conoscere l’essenza del lavoro svolto dagli esponenti del Carroccio a Roseto e, soprattutto, per Roseto. Negli ultimi cinque anni la nostra Associazione, unitamente alle altre forze civiche rosetane, ha dimostrato con costanza e impegno di essersi sempre spesa per la comunità e per il territorio grazie ad un’opposizione che è stata critica ma anche costruttiva e propositiva all’occorrenza. Ci chiediamo dove sia stata invece la Lega e, a maggior ragione, dove si trova oggi visto che appare evidente come l’elemento che connota questo partito sia la totale assenza nell’ambito del panorama politico locale.

Essendoci sempre distinti per educazione e rispetto verso chiunque, nonostante la gratuita offesa non vogliamo scendere allo stesso livello, alquanto irrispettoso , delle affermazioni dei due Onorevoli ma preferiamo rimettere il giudizio all’intelligenza dei rosetani certi che sapranno ben valutare questa caduta di stile”.