Elezioni Colonnella: “il centrosinistra deve includere e aggregare”. L’intervento

Colonnella. Un percorso di inclusione, anche all’esterno del partito, per ridefinire tutto il perimetro e diventare attrattore anche per le altre espressioni del territorio.

 

E’ questa l’alchimia che trapela da alcuni ambienti del centrosinistra per superare quella che sembra essere una situazione ancora disgregata. A farsi interprete di questa riflessione, che è anche una sorta di pungolo, a nome di un gruppo di donne (ma non solo) è Domenica Lupi, tesserata Pd di Colonnella, che offre uno spaccato ulteriore su quello che è il percorso verso le amministrative di autunno. Lo scenario politico nella cittadina vibratiana (3600 abitanti), progressivamente, si va componendo. Con scelte chiare ed altre, invece, ancora molto nebulose.

 

 

E su questo aspetto Domenica Lupi lancia un segnale al suo partito il Pd, di aprirsi al confronto e al dialogo “E’ necessario avere un atteggiamento inclusivo”, commenta la Lupi, “ e di apertura. La nostra cittadina non ha bisogno di manager o auto-candidati ma di trovare un politico che sappia dialogare con capacità di includere ed essere faro per le altre espressioni del territorio”. Una riflessione poi Domenica Lupi, sul momento attuale, la riserva anche alle donne. “ Le donne non devono essere scelte in politica”, aggiunge, “ ma devono contare anche nella nostra realtà cittadina. D’altro canto l’idea di partito di Letta è proprio questa”.