- MASTHEAD -

Elezioni Castellalto, le nuove sfide per il sociale di Aniceto Rocci

- SIDEBAR 1 -
- INIZIO ART -
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 20 Agosto 2021 @ 15:59
Non solo il sostegno alle famiglie colpite dalla crisi provocata dalla pandemia ma un impegno costante, concreto e fattivo che ha caratterizzato l’azione di governo negli ultimi cinque anni.
È da qui che Aniceto Rocci e la squadra di “Insieme per Castellalto” ripartono in vista delle elezioni amministrative di Castellalto per quel che riguarda l’ambito del sociale. Un settore fondamentale, soprattutto in tempi di crisi, che ha visto l’amministrazione uscente, attraverso l’assessorato di competenza, impegnata quotidianamente al fianco di famiglie, anziani, disabili e minori.
“A raccontare meglio quanto è stato fatto (e quanto si farà in futuro) sono soprattutto i numeri. Numeri che parlano di 30 nuclei familiari assistiti annualmente per sopperire ai pagamenti inevasi e all’acquisto di beni di prima necessità, con un impiego di circa 150mila euro nel giro degli ultimi cinque anni – dichiara il candidato sindaco Aniceto Rocci – A questi fondi si aggiungono i circa 60mila euro arrivati con i vari “Decreti Sostegni” e che hanno permesso di aiutare oltre 200 famiglie ad affrontare il periodo più buio della pandemia, quello caratterizzato dalle difficoltà economiche provocate dalla perdita momentanea del lavoro. Nell’anno della pandemia, inoltre, l’amministrazione uscente ha voluto consegnare, alle famiglie di Castellalto che hanno avuto un figlio, un bonus di cento euro come piccolo sostegno alle spese, consegnando loro altresì una “Tegolina” con il nome del piccolo o della piccola. Sono stati erogati contributi per il sostegno al pagamento del canone di locazione alle famiglie con ISEE basso, attraverso il finanziamento regionale relativo alla Legge 431/98, i cosiddetti Fondi di locazione, a cui l’ente aderisce ogni qualvolta vengono rifinanziati. Altro fiore all’occhiello dell’ambito sociale è il servizio rivolto ad anziani e persone svantaggiate, attivo da diversi anni e che, attraverso l’utilizzo di un mezzo avuto in comodato gratuito dalla PMG Italia (nell’ambito del progetto Mobilità Garantita Gratuita), permette a venti utenti di essere trasportati periodicamente presso gli ospedali e i centri riabilitativi di tutto il territorio per essere sottoposti a visite e terapie. Grande attenzione è stata riservata anche ai minori. Le spese affrontate negli ultimi cinque anni per quelli ospitati nelle strutture di accoglienza oscillano, infatti, tra i 600.000 e 700.000 euro. Da sempre il Comune di Castellalto organizza, inoltre, il soggiorno marino o colonia per i minori fino ai 13 anni per una spesa complessiva di circa 40.000 euro l’anno”.
L’UNIONE. I servizi sociali svolti in associazione con L’Unione dei Comuni “Colline del Medio Vomano” di Cermignano sono diversi. Essi vanno, infatti, dal Trasporto anziani e Disabili (e all’evenienza nuclei familiari in difficoltà), al Servizio educativo scolastico; dal Trasporto disabili per le scuole superiori, al Servizio educativo domiciliare per i minori; dall’Assistenza domiciliare per anziani e disabili, al Segretariato sociale. Senza dimenticare il Servizio Sociale Professionale, il Servizio Sociale legato al Reddito di Cittadinanza, il Servizio di Mediazione Familiare, il Piano Locale per la non autosufficienza per 7 beneficiari con disabilità gravissima e il Servizio Ludoteca (attualmente sospeso a causa Covid) che conta ben 40 iscritti solo nel territorio del Comune di Castellalto.
“Numeri che raccontano meglio delle parole il grande lavoro svolto dall’amministrazione uscente nell’ambito Sociale – dichiara il candidato sindaco di “Insieme per Castellalto”, Aniceto Rocci – Un impegno che siamo pronti a rinnovare e ad implementare anche nei prossimi cinque anni quando ci troveremo ad affrontare gli strascichi della crisi economica provocata dalla pandemia. Al di là delle emergenze, però, mi piace sottolineare come l’amministrazione uscente di Castellalto abbia sempre avuto un occhio di riguardo nei confronti di tutte le situazioni di fragilità e difficoltà riscontrate sul territorio. Andando ad agire capillarmente e con la giusta sensibilità nei confronti dei diversi contesti che si sono presentati nel corso degli anni. La gestione dei Servizi Sociali nel territorio di Castellalto è senza dubbio uno dei fiori all’occhiello della macchina amministrativa ma per me non è un punto di arrivo. Piuttosto, rappresenta la base da cui continuare a lavorare nei prossimi cinque anni per garantire a tutti i cittadini di Castellalto e frazioni il sostegno che ogni buon amministratore deve assicurare alle fasce deboli e a chi è in difficoltà”.
- FINE ART - ALTRE NEWS --
- SIDEBAR 2 -

Latest articles

- SIDEBAR 3 -
Error decoding the Instagram API json

Related articles