Corropoli, Ruzzo Reti. Vallese: saranno i sindaci a valutare il lavoro fatto

Corropoli. “Sulle dimissioni di tutto il cda della Ruzzo Reti saranno i Sindaci a decidere, come sempre, valutando il lavoro fatto”.

 

A dirlo è Dantino Vallese, sindaco di Corropoli, che offre la sua chiave di lettura attorno al dibattito che è nato, negli ultimi giorni, attorno al destino della società acquedottistica.

“Sono certo che prevarranno gli interessi dei cittadini e dei territori e non le logiche di appartenenza politica come qualcuno vorrebbe”, prosegue.

E’ sotto gli occhi di tutti l’opera di risanamento portata avanti negli ultimi anni e quindi i giusti meriti da riconoscere al cda uscente.

Tutti i colleghi Sindaci hanno la piena consapevolezza dei risultati raggiunti e di chi utilizza l’argomento in modo strumentale supportato, lui si , da una certa politica rappresentata dal parlamentare M5S Berardini.

Una posizione prevenuta, quella del sindaco di Teramo, che lo ha portato ad un isolamento totale.

Per queste motivazioni sono certo che i sindaci ,nella loro completa autonomia e indipendentemente dal colore politico , sapranno tenersi un cda serio ed operativo”.