Coronavirus, FdI: ‘maggiore trasparenza nell’attribuzione dei buoni spesa a Roseto’

Roseto. Imparzialità e trasparenza nell’assegnazione dei buoni spesa del Comune di Roseto per l’emergenza coronavirus è la richiesta del gruppo locale di Fratelli d’Italia che critica la delibera della Giunta Di Girolamo.

“In un momento così difficile chiediamo maggiore trasparenza al Sindaco Di Girolamo per l’assegnazione dei buoni spesa legati all’emergenza coronavirus”, lo ha dichiarato Francesco Di Giuseppe portavoce cittadino del partito di Giorgia Meloni.

“Dalla lettura della delibera – aggiunge – notiamo come manchino, per scelta, sia la determinazione dell’importo monetario dei buoni spesa, erogati abitualmente in base al numero dei componenti del nucleo familiare, sia la tabella con descritti criteri e relativi punteggi da assegnare per la redazione della graduatoria in maniera semplice, chiara e trasparente; rimettendo l’individuazione dei destinatari del contributo e il relativo quantitativo alla sola valutazione dell’ufficio dei servizi sociali. Tutto questo comporta una discrezionalità esclusiva da parte dell’ufficio e degli assistenti sociali sia nella scelta dei destinatari sia nell’importo da assegnare ad ognuno di loro. Sarebbe bastato trarre ispirazione dalle delibere pubblicate dai Comuni limitrofi, anche di diversa estrazione politica come Teramo, Giulianova e Tortoreto (solo per citarne alcuni) per scorgervi una maggiore equità nella distribuzione delle risorse, nonché la definizione chiara dei criteri per accedervi”.

Fratelli d’Italia pretende trasparenza e chiede al Sindaco e all’assessore competente di rettificare la delibera come suggerito