Coronavirus, ammortizzatori sociali per tutti: la proposta

Da circa 20 giorni a questa parte la maggioranza delle partite IVA e di coloro che si ritrovano senza più un integrazione economica vivono momenti difficili della propria vita. Si ritrovano senza più un reddito e in alcuni casi (la moltitudine dei lavoratori disoccupati) senza nemmeno un sostegno economico, legale“.

 

“Non tutti, purtroppo”, argomenta Guido Paci del PSI Abruzzo, “potranno usufruire dei relativi ammortizzatori sociali estesi dal nuovo decreto legge del presidente del consiglio dei ministri a praticamente tutti i dipendenti. Esiste una maggioranza silenziosa (almeno sino adesso) di lavoratori che vivono praticamente alla giornata e senza nessun sostegno economico. Questi, dimenticati che per ragioni diverse non hanno appunto accesso a nessun sostegno economico devono assolutamente rientrare automaticamente nell’alveo dei sussidi che lo Stato attualmente elargisce, causa la situazione economica negativa del momento.

 

Il PSI Teramo chiede un incontro col prefetto per sottolineare le ragioni della loro richiesta fiduciosi di essere ascoltati”.