Roseto, Tacchetti commissario del Pd: “Abbiamo fissato gli obiettivi”. Il Partito vuol tornare tra la gente NOSTRE INTERVISTE


Simone Tacchetti, attuale vice sindaco di Roseto, già segretario del Partito Democratico, nominato dai vertici del partito commissario del Pd.

Dopo le dimissioni di Simone Aloisi, sempre più vicino ad Italia Viva, e il periodo di interregno di Peppe Di Sante, il Partito Democratico ha deciso di nominare un commissario per traghettare il Pd verso le elezioni e successivamente verso il congresso. Tre gli obiettivi fissati da Tacchetti.

Tornare tra la gente e dialogare con possibili alleati che siano del mondo dell’associazionismo o del civismo. Ma anche con i partiti che governano a livello nazionale, come ad esempio il Movimento 5 Stelle. Piergiorgio Possenti segretario provinciale del Pd e Michele Fina, responsabile regionale, non hanno dubbi sul fatto che Sabatino Di Girolamo possa essere il candidato sindaco per il centro sinistra.

Già da tempo il sindaco uscente aveva dato la sua disponibilità per la prossima tornata elettorale. Il Pd ha dunque una certezza, un punto di partenza con cui dialogare con tutte quelle forze che vorranno appoggiare la coalizione, a differenza di un centro destra ancora in alto mare. Per il segretario provinciale Possenti questa situazione può giocare a vantaggio del centro sinistra.