Isola del Gran Sasso, il PD chiede confronto tra i due candidati a sindaco

Il Circolo del Partito Democratico di Isola del Gran Sasso fa chiarezza in una nota.

“I partiti politici e i movimenti civici, ovvero Partito Democratico, Italia Viva, Movimento 5 Stelle, Crescita Comune, Sinistra Democratica per Isola, Movimento Civico Gran Sasso 2020 per Fiore Di Giacinto, impegnati al fine di perseguire una coalizione allargata, capace di dare al nostro Comune un’ amministrazione autorevole e laboriosa, sono entrati in contenzioso per la designazione alla carica di sindaco. Sia Andrea Ianni, leader dei gruppi Crescita Comune, Movimento 5 Stelle e Sinistra Democratica per Isola, che Fiore Di Giacinto leader di Movimento Civico Gran Sasso 2020, rivendicano con forza la designazione a tale carica. Il Partito Democratico, pur consapevole delle capacità in pectore di importanti figure del proprio partito per tale ruolo, ha ritenuto saggio soprassedere, invitando le altre forze politiche a trovare un accordo. Tutti i tentativi messi in atto fino ad ora per trovare un punto d’incontro ed una sintesi sono risultati vani. Legittime ma non del tutto condivisibili le motivazioni addotte dalle due compagini. Infatti ritenevamo che lo strumento delle primarie in una situazione del genere potesse consentire ed agevolare l’unione di tutte le forze alternative all’attuale amministrazione, dando un’oggettiva individuazione del candidato sindaco, senza avere in mente la possibilità di “inciuci” o non coerenti contaminazioni le quali, da sempre, sono estranee alla cultura ed alla storia del Partito Democratico. D’altro canto, riteniamo che anche un’assunzione di responsabilità ed un dialogo politico-programmatico fondato sul bene del paese, avesse potuto portare ad un compromesso ed un accordo che invece non si è voluto agevolare, rimanendo tutti sulle proprie posizioni”.

Ora il Pd chiede di scegliere, “consapevoli del fatto che, inevitabilmente, con l’effettuazione di una scelta si perde qualcosa, ma ciò che sicuramente non saremo disposti a perdere è il concetto di comunità. Invitiamo i due candidati sindaci dell’area progressista isolana ad un confronto con il Partito Democratico, i suoi iscritti, i suoi simpatizzanti, nel quale esprimere le proprie idee in ordine a temi ritenuti da noi fondamentali per lo sviluppo economico e sociale di Isola quali la Ricostruzione, la programmazione inerente la Strategia delle Aree Interne, Welfare e Sanità, valorizzazione turistica e culturale, Partecipazione, governo del paese, Istruzione ed offerta formativa e tanto altro”.