Montorio, l’appello dell’ex Sindaco Di Giambattista: “Serve coalizione con solida unità di intenti”

Montorio. “A prescindere dall’individuazione della figura specifica del candidato sindaco del Comune di Montorio alle prossime elezioni amministrative, ritengo che in questo preciso momento storico sia necessario dare vita ad un’ampia coalizione animata da una solida unità di intenti”, scrive l’ex sindaco di Montorio, Alessandro Di Giambattista.

“Uno su tutti lavorare per il bene della comunità montoriese e per la ripresa del tessuto socioeconomico locale, messo a dura prova dalle ferite del sisma e dell’emergenza sanitaria. In questo senso, appaiono ormai del tutto superate e inadeguate rispetto allo spirito dei tempi che stiamo vivendo le vecchie contrapposizioni politiche. Occorre recuperare una visione lungimirante e unitaria, un progetto di lungo respiro, che sappia andare oltre gli steccati ideologici. In questo momento e soprattutto in un’area a forte rischio di depressione economica come la nostra, che ha bisogno di un’azione decisa e immediata per la ripresa, è fondamentale individuare una figura che possa contare su un consenso civico e politico che sia il più ampio possibile, anche per fronteggiare la ancora più difficile congiuntura che si prospetta in autunno”

Obiettivi strategici per Montorio. “Chiunque voglia aderire a questo progetto di condivisione potrà godere del mio appoggio totale e incondizionato. Questo progetto, a mio modesto avviso, si basa sulla realizzazione di alcuni obiettivi strategici, perché in questo momento occorrono azioni concrete e immediatamente attuabili, e non libri dei sogni. La nuova Amministrazione dovrà avere come stella polare del proprio programma innanzitutto il rilancio della viabilità strategica di collegamento per il rilancio del nostro territorio, quale porta d’accesso al Parco e alle aree interne della provincia teramana, a partire dal prolungamento del lotto zero e dall’attivazione del casello autostradale dell’A24, intercettando tutti i finanziamenti attivabili. Bisogna dare priorità assoluta alla ricostruzione, sia pubblica che privata, e tra gli obiettivi da realizzare per la prossima Amministrazione il nuovo Polo scolastico, progetto finanziato sotto l’Amministrazione da me guidata, e la Residenza sanitaria assistita per anziani, finanziata con l’amministrazione Di Centa. Ritengo altresì fondamentale che non ci siano fughe in avanti e che nessuna componente politica sia preponderante rispetto alle altre, perché ora più che mai è fondamentale mettere insieme le forze e andare tutti nella stessa direzione per il bene della comunità montoriese, assicurandole quella continuità amministrativa che è venuta a mancare negli ultimi due mandati e anche al fine di lavorare per la formazione di una nuova classe dirigente sul territorio che, già a partire dal prossimo mandato, possa camminare autonomamente”.