Progresso Giuliese: abolite i parcheggi a pagamento

Giulianova. Progresso Giuliese rilancia lo slogan “no ai parcheggi a pagamento”.

“Ripartiamo da 1500 firme – spiegano i consigliri Ciafardoni, Maddaloni e Francioni – tante sono le firme che abbiamo raccolto insieme ai Consiglieri Gianluca Antelli e Flaviano Poliandri, con l’aiuto delle associazioni di categoria (balneatori) per abolire i parcheggi a pagamento. Tutti i cittadini firmatari – continuano i consiglieri – sono d’accordo sulla inutilità di questi parcheggi, anche in considerazione del fatto che quasi tutti gli stalli rimangono vuoti. Più volte lo abbiamo evidenziato: i parcheggi a pagamento scoraggiano il turismo locale e chi viene dai paesi limitrofi, e creano un forte disagio per le strade interne”.

Ma ci sarebbe anche un altro problema secondo i tre consiglieri: “tutti parcheggiano in modo disordinato pur di non pagare il ticket: un’ intera giornata rappresenta un costo per l’utente di 6 euro, che moltiplicati per trenta giorni costano più dell’affitto mensile dell’ombrellone!”

Progresso Giuliese, già in passato si era espressa sull’opportunità del ritiro del bando di “Affidamento in concessione del servizio gestione parcheggi a pagamento senza custodia”, ma “l’amministrazione Comunale ha preferito invece continuare a far pagare i cittadini e turisti nella nostra Città, aumentando addirittura il numero degli stalli inizialmente previsto”.

Progresso Giuliese non ha mai ottenuto risposte in merito alle contestazioni più volte sollevate in questi anni: “ma se da contratto è stato stabilito che gli stalli al massimo sarebbero stati 1214, nel periodo estivo,15/05/2013 al 15/09/2013. e 196 nel periodo invernale, sulla base di quale regolamento è stato possibile aumentarli?”

I tre consiglieri si domandano “perché,non è accaduto quanto previsto: eventuali aumenti di stalli avrebbero automaticamente comportato la diminuzione di altri. Senza tralasciare che il contratto prevedeva anche ulteriori oneri nei confronti della BO.FI. quali ‘l’offerta di numero 10.000 metri lineari di segnaletica orizzontale da tracciare secondo le indicazioni della Polizia Municipale, la fornitura di due pannelli a messaggio variabile, (previsti su viale Orsini e via Gasbarrini, la fornitura di due isole ecologiche da posizionarsi all’estremità del lungomare nord (via Mantova) e lungomare sud (via Spalato), la fonitura di 2 contenitori per le deiezioni canine con dispenser di sacchetti. E’ stato realizzato tutto quanto previsto dal contratto in essere? Nonostante le interrogazioni, mozioni e raccolta firme nessuna risposta è mai pervenuta da parte dell’amministrazione comunale. L’abolizione dei parcheggi a pagamento – concludono i consiglieri Francioni, Maddaloni e Ciafardoni – sarà uno dei punti contenuti nel programma della lista di Progresso Giuliese. Troveremo certamente il modo di reperire i 180.000,00 euro che vengono garantiti dai parcheggi, ma a pagare non dovranno più essere i cittadini giuliesi”.