-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Elezioni Tortoreto, Impegno Civico scende in campo con una propria lista FOTO

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 2:15

Tortoreto. Il mare, il centro storico, la campagna: tutti simboli legati tra loro nel nome di una coesione dell’intero territorio e della stessa cittadinanza.

 

Simboli che trovano spazio nel logo di Impegno Civico Tortoreto, il movimento che fa leva su tre ex assessori della giunta Richi (coloro che sono stati etichettati come i dissidenti) e che sarà presente alle prossime elezioni amministrative. Se il movimento lo farà con una propria lista o in accordo con altri gruppi o movimenti, allo stato attuale, non è stato ancora definito. Certo è che il percorso oramai è stato tracciato e ufficializzato nel corso di un’assemblea pubblica alla presenza di diversi tra sostenitori e cittadini. L’obiettivo del movimento è chiaro: incidere nelle prossime scelte amministrative, superando la logica classica del bipolarismo. Nel corso dell’assemblea, gli attivisti hanno ripercorso la storia del movimento, nato nell’ottobre del 2016, con l’obiettivo di “riunire le persone che volevano interessarsi della vita pubblica in un frangente di grandi mutamenti nello scenario politico-amministrativo a livello locale, regionale e nazionale.

Alcuni avrebbero preferito rimanere semplicemente “Movimento”, ma fin dai primi incontri, “Impegno Civico Tortoreto” ha raccolto l’esigenza forte di un deciso rinnovamento delle Istituzioni e della stessa politica locale, dimostrando capacità di aggregazione””. Impegno civico si misurerà dunque alle amministrative dell’11 giugno “per costruire un’offerta politica sul territorio, rappresentativa e autorevole, con l’obiettivo di ridare fiducia ai cittadini ai quali va proposta una classe dirigente preparate che porti idee valide per il futuro della nostra comunità”.

 

Logo e programma. E’ stato riassunto simbolicamente nel logo del Movimento Impegno Civico l’essenza del territorio tortoretano: il mare, il centro storico, la campagna e il valore e la forza corale dei cittadini uniti e coesi.

 

Il mare rappresenta per Tortoreto un fattore strategico: una economia turistica innovativa nasce dall’integrazione degli aspetti ambientali con le altre politiche, come quella della pesca, dei trasporti, dell’industria, dell’energia e della ricerca.

 

Il centro storico svela attraverso la sua bellezza, l’anima profonda del territorio tortoretano, è borgo d’arte e conserva molti dei più incantevoli tesori nascosti del patrimonio artistico regionale e nazionale.

 

La campagna è caratterizzata da dolci colline e da una varietà di forme e colori di straordinaria grazia e armonia.

 

 

Le parole chiave

 

OCCUPAZIONE

L’assoluta priorità è il rilancio di concrete e incisive politiche dell’occupazione da attuare attraverso la promozione del lavoro sia in funzione sociale che economica.

La posizione geografica di Tortoreto favorisce il lavoro stagionale estivo ma c’è molto da fare per sfruttare i punti di forza del nostro territorio. Per questo ci impegniamo a porre le basi per una politica di incremento del lavoro anche nella bassa stagione.

 

 

SICUREZZA

Ordine pubblico e sicurezza vanno garantiti attraverso la prevenzione ed il controllo del territorio, restituendo al cittadino la meritata tranquillità nella vita quotidiana.

 

TERRITORIO

Consideriamo centrale il tema del rispetto del territorio e della nostra terra. Per questo vogliamo valorizzarlo nel suo complesso attraverso interventi di rigenerazione delle aree urbane, di conservazione della qualità cittadina, di manutenzione e decoro.

 

Le linee-guida sono scritte in questo “Manifesto dei Valori” che è stato presentato nel corso della serata:

 

Manifesto dei Valori. Vogliamo proporci come forza trainante della nostra cittadina armonizzando tradizione ed innovazione. “Questo “Manifesto dei Valori” è uno strumento dinamico, frutto di un grande impegno generale. Alla sua stesura finora avete partecipato in molti e nei prossimi giorni potrete continuare a contribuire perché vogliamo il coinvolgimento importante di ognuno di voi. Ci piacerebbe ascoltare tutti perché i vostri suggerimenti sono la nostra forza.

 

Vogliamo costruire una società che consideri le persone in base alle loro qualità, premiando il merito e non i privilegi. Per questo è fondamentale creare i presupposti per garantire la dignità del lavoro, che dev’essere difeso e valorizzato in tutte le sue forme. L’equità sociale per noi è un imprescindibile fattore di sviluppo umano.

 

La garanzia della sicurezza è condizione fondamentale per lo svolgimento della vita delle persone. Ci impegniamo a coltivare la cultura della legalità.

 

I nostri comportamenti si ispirano a cinque principi che abbiamo scelto e fatto nostri, sui quali ci impegniamo ogni giorno:

 

CORRETTEZZA,

SOLIDARIETÀ,

RESPONSABILITÀ,

PARTECIPAZIONE,

TRASPARENZA AMMINISTRATIVA.

 

Ci impegniamo a riconoscere il ruolo dei giovani come interlocutori da tenere in grande considerazione, nella consapevolezza che le scelte di oggi incidono sul futuro delle nuove generazioni.

 

Ci impegniamo ad assicurare la sostenibilità ambientale, economica e sociale oltre che a promuovere una cultura che tuteli l’esistenza e il benessere delle persone, delle famiglie e delle imprese.

 

Il Manifesto dei Valori individua i principi comuni forti sui quali il Movimento fonda la propria identità e coerenza operativa. I Valori che ci guidano devono ispirare il comportamento di tutti, richiedono dialogo e rispetto reciproco.

 

Vogliamo essere riconosciuti per una operatività improntata ad un costante senso di eticità nelle azioni, di dialogo e rispetto, nel perseguimento di un rapporto di fiducia con tutti i nostri concittadini.

 

Vogliamo essere una grande squadra, capace di coinvolgere talenti e tesa a generare azioni durature nel tempo, con le qualità intellettuali e la passione delle persone che ne fanno e ne faranno parte.”

 

Il percorso elettorale. Uno dei dubbi da sciogliere, così come è stato illustrato nel corso dell’assemblea, riguarda il percorso che seguirà il movimento Impegno Civico. Con una propria lista, o assieme ad altri gruppi, che però dovranno seguire le linee del movimento, con un dialogo da tessere con assoluta trasparenza.

Candidato sindaco. Impegno Civico, è stato ribadito nel corso della riunione, ha diversi aderenti che potrebbero rivestire il ruolo di candidato sindaco (Renato Chicchirichì e Rosita Di Mizio tra tutti). In ogni caso la scelta sarà fatta nei prossimi giorni all’interno dello stesso movimento. Ma qualora ci fossero convergenze con altri gruppi, la decisione sarà fatta in maniera collegiale. “Il candidato sindaco non verrà calato dall’alto da qualche personaggio illustre”, dicono,” ma sarà scelto attraverso un confronto nelle assemblee. Quindi la scelta sarà veramente partecipata, democratica e condivisa”.

Con Impegno Civico che sarà della partita, salgono a sei le liste in corsa per la prossima tornata amministrativa.

 

 

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,935FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate