Roseto, Fratelli d’Italia-AN contro De Vincentiis e la’falsa paternità’ delle opere

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 30 Ottobre 2017 @ 6:44

Roseto. “Accade così per la seconda volta, da quando è Consigliere Provinciale De Vincentiis, che per un intervento da realizzare sul nostro territorio a cura della Provincia cambiasse il ‘padre’. Era già successo con gli 800.000euro per la messa in sicurezza dell’ITC Moretti (riparazione tetto aule, uffici, palestra) di cui De Vincentiis e Abruzzo Civico si sono assunti la paternità con comunicati stampa e annunci roboanti”.

Lo ha affermato Francesco Di Giuseppe portavoce comunale di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale ricordando invece che il “papà di quel finanziamento è l’ex assessore della vecchia Giunta Provinciale di centrodestra Ezio Vannucci. Si è ripetuto ora per i 50.000 eurodestinati alla manutenzione straordinaria della Strada Provinciale 20 tra Cologna Paese e Cologna Spiaggia, intervento previsto addirittura con determina dirigenziale n°127 del 23/09/14. Un intervento vecchio come il cucco mai iniziato anche grazie alle lunghezze della burocrazia. Stavolta il papà ad essere spodestato è Massimo Vagnoni, vecchio ed attuale Assessore alla Viabilità. Anche questa volta arriva puntuale il comunicato dei Monti Boys che si autoproclamano papà. Probabilmente la prossima vittima sarà il Presidente della Regione D’Alfonso perché arriveranno a dichiarare che se si realizzerà il ‘Ponte del cielo’ e il maxi ospedale a Pescara il merito sarà il loro!”

“Se i colleghi Consiglieri Provinciali – conclude De Vincentiis – magari tollerano questo suo agitarsi per mettersi in mostra, a Roseto non ci lasciamo distrarre dagli slogan con gli ormai fin troppo inflazionati hashtag ma continuiamo a seguire l’insegnamento degli antichi Romani, restiamo attenti perché conosciamo entrambi i genitori”.