Università di Teramo, webinar sulle malattie che colpiscono il sistema nervoso

Teramo. Sarà un webinar dal titolo Il C.elegans come organismo modello per studiare le malattie umane che colpiscono il sistema nervoso centrale a inaugurare le attività seminariali del nuovo Corso di laurea magistrale in Biotecnologie Avanzate, istituito presso la Facoltà di Bioscienze e Tecnologie Agro-Alimentari e Ambientali dell’Università di Teramo.

Il webinar, che si terrrà venerdì 29 gennaio alle ore 10.45, sarà a cura di Elia Di Schiavi, ricercatore di fama internazionale del Dipartimento di Biologia, Agricoltura e Scienze degli Alimenti dell’Istituto di Bioscienze e BioRisorse (CNR Napoli). Con lui interverranno Enrico Dainese, preside della Facoltà di Bioscienze, e Claudio D’Addario, coordinatore del nuovo Corso di laurea.

«Il C.elegans – si legge nella presentazione – è un verme nematode anatomicamente più semplice di un essere umano con cui, tuttavia, condivide molte somiglianze a livello molecolare che lo rendono un buon candidato come organismo modello. Questi nematodi hanno neuroni, pelle, intestino, muscoli e altri tessuti che sono molto simili per forma, funzione e genetica a quelli umani. Sebbene esistano differenze chiare e importanti nello sviluppo umano e dei nematodi, gli scienziati possono studiare i meccanismi di sviluppo in C.elegans per comprendere i meccanismi fondamentali che operano anche negli esseri umani. In questo seminario Elia Di Schiavi illustrerà come è possibile studiare le malattie umane che colpiscono il sistema nervoso centrale utilizzando questo semplice organismo modello».

Il Corso di laurea magistrale in Biotecnologie avanzate è un corso innovativo e forma figure professionali in linea con le competenze necessarie per il futuro del settore biotecnologico sia a livello nazionale che europeo, preparando, tramite un percorso interdisciplinare, professionisti con solide capacità tecniche e operative necessarie nella programmazione e nello sviluppo scientifico e tecnico-produttivo delle biotecnologie avanzate.