Teramo, la Fondazione Tercas avvicina i giovani all’ambiente

Professioni della green economy e competenze interdisciplinari: questo è Green Jobs, iniziativa promossa da Fondazione Tercas di Teramo, che si propone di coinvolgere i giovani delle scuole secondarie di secondo grado in un percorso per promuovere lo sviluppo delle conoscenze legate alla sostenibilità ambientale e l’acquisizione delle competenze trasversali legate all’imprenditorialità.

Nato nel 2015 in Lombardia da Fondazione Cariplo, Green Jobs si è esteso a livello nazionale grazie al coinvolgimento di altre Fondazioni di origine bancaria aderenti alla Commissione Sviluppo Sostenibile di ACRI. In particolare, oltre a Fondazione Cariplo, quest’anno il progetto è promosso da Fondazione CRT, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione Carispezia, Fondazione Cariparo, Fondazione Caritro e Fondazione Tercas ed è realizzato con Junior Achievement Italia e InVento Innovation Lab.

Oltre cinquanta ragazzi delle scuole secondarie di secondo grado del Polo Liceale Illuminati di Atri ( IV F Liceo Scientifico Territoriale) –  ISIS Peano Rosa di Nereto (IV B ITE Sistemi Informativi Aziendali); Liceo Scientifico Einstein di Teramo (III C Cambridge) hanno preso parte al percorso Green Jobs e stamani, in collegamento Zoom –  davanti a una commissione formata da membri della comunità locale e della Fondazione Tercas – hanno presentato i loro progetti riguardanti la sostenibilità e l’economia circolare in risposta alle sfide ambientali del loro territorio.

All’evento hanno partecipato in Palazzo Melatino: il Presidente della Fondazione Tercas Tiziana Di Sante ed il componente del Consiglio di Indirizzo della Fondazione Tercas Luciano D’Amico; in collegamento Zoom: il Prefetto di Teramo  Angelo de Prisco, Il Presidente della Provincia di Teramo Diego Di Bonaventura, il Presidente della FIRA Abruzzo Giacomo D’Ignazio, l’esperta di controllo di gestione e materie aziendalistiche Maria Gabriella Franceschini,  Gianpaolo Calvarese dell’azienda Ape Regina e Pierfrancesco Di Giuseppe e Michael Odintsov-Vaintrub della startup Regrowth.

I ragazzi di Green Jobs accompagnati da Junior Achievement Italia e da InVento Innovation Lab, hanno percorso tutte le tappe del progetto: dall’incontro di presentazione dell’iniziativa, all’hackaton “on life” con il lancio delle sfide ambientali coerenti con gli Obiettivi dell’Agenda 2030 e la definizione della prima bozza del progetto, fino allo sviluppo del progetto stesso con l’approfondimento delle tematiche di sostenibilità ambientale ed economica e le costruzione di una struttura imprenditoriale.

Green Jobs ha aiutato i ragazzi ad acquisire le soft skill sempre più richieste dal settore della green economy, come la capacità di lavorare in gruppo, di adottare un approccio multisettoriale per la risoluzione di problemi complessi e di sviluppare una comunicazione efficace.

“Durante la pandemia – evidenzia Tiziana Di Sante, Presidente di Fondazione Tercas –  questo progetto si è rivelato essere ancora più indispensabile per mantenere viva la connessione tra i territori, le scuole e il mondo del lavoro green, affrontando le difficoltà che le scuole hanno attraversato e costruendo delle vere e proprie comunità educanti attorno alle classi e ai giovani coinvolti”.

Tutte le classi partecipanti quest’anno si incontreranno il 13 maggio in occasione dell’evento nazionale in cui le ragazze e i ragazzi di Green Jobs potranno confrontarsi su tematiche riguardanti il futuro del pianeta con esperti della sostenibilità e imprenditori che hanno trasformato idee innovative in realtà green.