Teramo, biblioteca “Delfico”: la sala dei fondi antichi intitolata a Di Dalmazio

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 23 Giugno 2021 @ 12:10

Teramo. Si svolgerà domani pomeriggio la cerimonia di intitolazione della sala dei fondi antichi della Biblioteca “M.Delfico” di Teramo a Italo Di Dalmazio, figura di politico e animatore culturale particolarmente amato, scomparso un anno fa.

Alla sua intensa attività di promozione turistica e culturale, svolta nella funzione di Amministratore provinciale e Sindaco di Civitella, si ricollegano iniziative e manifestazioni di successo: per anni si è dedicato alla Biblioteca, per trovargli una sede idonea e finanziamenti e risorse che la collocassero, come poi è avvenuto, fra le realtà bibliotecarie più importanti d’Italia frequentata da studiosi e ricercatori provenienti da tutta Europa.

L’intitolazione della sala dei fondi antichi è stata chiesta dal presidente della Provincia, Diego Di Bonaventura, e accolta dalla Regione, che oggi gestisce il presidio bibliotecario.

A Luigi Ponziani, direttore per decenni della “Delfico” il compito di tracciare il profilo istituzionale di Di Dalmazio con interventi di amministratori provinciali e regionali (Vedi invito) e di Nadia Di Luzio responsabile della Biblioteca.