Riconoscimento per Silvi che si qualifica Città che legge 2020-2021

Silvi. E’ giunto, atteso e meritato, un altro importante riconoscimento per Silvi. Si tratta della qualifica di “Città che legge” 2020-2021 rilasciata dal Ministero ai Beni e alle attività culturali e per il Turismo, d’intesa con il Ministero dell’Istruzione e della Ricerca e l’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia.

La candidatura è stata presentata a fine dicembre 2019 dall’Assessorato alla Cultura e Turismo a seguito della pubblicazione del relativo Avviso pubblico nazionale e faceva riferimento alle attività messe in atto e realizzate nel secondo semestre del 2018 e nell’anno 2019, oltre alle attività programmate e in via di attuazione per il 2020, quale ad esempio la “Bibliocarretta”, presentazione di libri con lettura itinerante che non si è fermata neppure durante il lockdown passando dalle strade alla piazza virtuale on line.

“Questo riconoscimento – ha detto l’assessore alla Cultura Giuseppina Di Giovanni – è importante non solo per il prestigio culturale della città ma anche perché ci assicura un maggiore peso in occasione delle prossime iniziative promosse dal Ministero dei Beni Culturali. In tal senso – ha aggiunto l’assessore Di Giovanni – siamo già pronti con nuove iniziative che coinvolgeranno attivamente le altre istituzioni e i laboratori culturali presenti sul nostro territorio, quali l’Istituto Comprensivo G. Pascoli e la Università della 3^ Età. Vanno anche riconosciuti l’impegno e la professionalità della responsabile della Biblioteca, Rita Luciani – ha sottolineato Di Giovanni – che ha svolto un eccellente lavoro quotidiano per favorire l’accesso ai libri e l’avviamento alla lettura, grazie anche all’iniziativa Libriamoci che ha avuto un ottimo impatto con un ambiente finora scarsamente sensibile e interessato alla lettura”.

“Fin dai primi mesi del nostro insediamento a Palazzo di Città – ha detto il sindaco Andrea Scordella – ci siamo proposti di riconoscere l’importante ruolo che la Cultura ha nella nostra società mettendo in atto iniziative che coinvolgevano soprattutto il mondo giovanile e i ragazzi. Siamo partiti con “I libri a zonzo” nel luglio 2019 incontrando i cittadini e presentando loro i libri prima nella Pineta del Pescatore e successivamente a Silvi Paese ai quartieri di Silville e Pianacce per arrivare alla Bibliocarretta, passando per altre interessanti attività nella sede della Biblioteca comunale e nelle scuole”.