Pineto, Cambone e Isotti presentano il loro nuovo libro: “Il popolo immobile. Le ultime foreste del Mediterraneo”

Pineto. Giovedì 29 agosto dalle ore 21 presso Villa Filiani ARCI e WWF presentano il nuovo libro di Alberto Cambone e Roberto Isotti “Il popolo immobile. Le ultime foreste del Mediterraneo”, De Luca Editori d’Arte 2019.

Il libro racconta un mondo unico per bellezza e complessità ed è stato realizzato dal team “Homo Ambiens” formato dai fotografi Alberto Cambone e Roberto Isotti e da Micol Ricci, autrice dei testi. 194 immagini dal cuore delle foreste del “Mare Nostrum”, un progetto a lungo termine che ha visto coinvolti quasi 100 tra enti di ricerca, associazioni e istituzioni pubbliche, tutti impegnati per la conservazione della natura nei Paesi del bacino del Mediterraneo.

La presentazione, che si svolge grazie alla collaborazione della Piccola Biblioteca del Viandante del Circolo ARCI Metexis di Pineto, ha il patrocinio dell’Area Marina Protetta Torre del Cerrano e del Comune di Pineto, e vedrà la partecipazione, oltre che degli Autori, di Giorgio Giannella, Presidente provinciale dell’ARCI, e Dante Caserta, Vicepresidente WWF Italia.

“Per ARCI e WWF presentare un libro come questo mentre il mondo vede bruciare i suoi grandi polmoni verdi è particolarmente importante”, si legge in una nota. “Quanto sta accadendo in Siberia e in Amazzonia rappresenta una immane catastrofe ambientale che deve spingerci tutti ad un maggiore impegno verso la conservazione delle foreste, a iniziare da quelle più vicine a noi nel bacino del Mediterraneo e nella nostra regione. Il Mediterraneo presenta una straordinaria biodiversità che fornisce quel capitale naturale indispensabile per la vita di tutti noi. Conoscere e tutelare la flora, la fauna e gli habitat di questo bacino è un dovere per ogni cittadino di questo Pianeta, ma rappresenta anche il miglior investimento che possiamo fare per il nostro futuro e per quello delle prossime generazioni”.