Itinerari Sonori Jazz Bellante, quartetto D.o.v.e a Teatro Saliceti

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 18 Giugno 2018 @ 17:48

Martedì 19 giugno, alle ore 21.15, presso il Teatro “A. Saliceti”, nella Salita S. Giuseppe, a Ripattoni – Bellante, si terrà il terzo appuntamento della tradizionale rassegna “Itinerari Sonori. Jazz a Bellante” con l’esibizione del quartetto D.O.V.E. (Drums, Organ, Vibes Ensemble).

 

Questo sarà il terzo appuntamento di una serie di cinque concerti che si svolgeranno tutti a giugno e che, dopo il successo della prima esibizione del duo Bepi D’Amato e Tony Pacella e del pianista Alessandro Lanzoni, prevede inoltre l’esibizione degli Accordi Disaccordi e del quintetto “To bird with love”.

La rassegna in collaborazione con il CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica è organizzata dalla Società della Musica e del Teatro “Primo Riccitelli” fa parte del progetto “Circolazione Musicale in Italia 2018 – Jazz session”, realizzato con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo – Direzione Generale Spettacolo e sotto la direzione artistica di Lucio Fumo.

D.O.V.E. (Drums, Organ ,Vibes Ensemble) è tra le realtà più innovative nel panorama jazzistico contemporaneo grazie al ricercato connubio sonoro dei tre singolari strumenti, vibrafono, organo Hammond e batteria, sino ad oggi non ancora utilizzati insieme nel panorama musicale europeo. Il trio, che spazia dalle sonorità energiche e funky all’hard bop più raffinato, presenta ricercate composizioni originali dell’ensemble e ridipinge in chiave moderna ed innovativa alcuni tra i più bei capolavori del songbook americano.

“Itinerari sonori. Jazz a Bellante era una di quelle occasioni importanti per la musica italiana, non solo per il jazz. – afferma Lucio Fumo, Presidente del Cidim – Per il Cidim è un risultato eccezionale essere riusciti a far ripartire il progetto dopo ben 13 anni, grazie al fondamentale aiuto e sostegno del teatro ‘Primo Riccitelli’, perchè vuol dire proporre musica e musicisti eccezionali in location importanti e piene di storia, con artisti dal grande talento”.