Giulianova, saggi di classe del Conservatorio Braga

Ultimo Aggiornamento: martedì, 29 Maggio 2018 @ 18:10

Giulianova. Si concluderà solo venerdì prossimo, primo giugno, nell’Hotel Don Juan di Giulianova, la lunga maratona dei Saggi di classe promossi dalla sede di Giulianova del Conservatorio Statale di Musica ‘G.Braga’ di Teramo, quattro giorni, partiti oggi, di concerti gratuiti, aperti al pubblico, che vedono protagonisti i 50 studenti della succursale, di età compresa tra i 10 e i 20 anni.

 

“I saggi – ha spiegato il Direttore del Conservatorio Federico Paci – rappresentano non solo un momento di verifica di fine anno per docenti e studenti, che hanno modo di accertare la qualità dell’intenso lavoro svolto in classe, ma soprattutto rappresentano giorni di apertura al territorio, occasioni offerte alla cittadinanza di incontrare le eccellenze della nostra Istituzione musicale, ragazzi di grande talento che si stanno preparando per rappresentare Teramo, l’Abruzzo e anche l’Italia su grandi palcoscenici mondiali. Per questa ragione, su Giulianova, abbiamo scelto di tenere i Saggi-concerti nel prestigioso Hotel Don Juan, nel centro cittadino, proprio per dare modo al maggior numero possibile di persone di partecipare agli eventi”.

Ad aprire la rassegna, oggi, sono stati i Saggi della classe di pianoforte del professor Lorenzo Di Bella, e di Chitarra del professor Giovanni Seneca.

Domani, mercoledì 30 maggio, si partirà alle 18 con il saggio delle classi di pianoforte del professor Marco Palladini, delle classi di Flauto del professor Giuseppe Telura, e delle classi di oboe del professor Paolo Pinforetti.

Giovedì 31 maggio doppio appuntamento: si inizia alle 16.30 con le classi di violino del professor Marco Fiorini, di clarinetto del professor Mirko Ghirardini, e di fisarmonica con il professor Simone Marini. Alle 18.30 si prosegue con i saggi di pianoforte del professor Corrado Di Pietrangelo.

Si conclude venerdì primo giugno con il Concerto interclasse della sede di Giulianova, sempre al Don Juan alle 18.30: venerdì torneranno sulla scena i migliori allievi di tutte le classi dei vari strumenti accompagnati dal canto