Giulianova, percorso nazionale di orientamento-potenziamento ‘Biologia con curvatura biomedica’: il Miur selezionale il Liceo Curie

Giulianova. Il Liceo Statale “M. Curie” di Giulianova è tra le 23 istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado (licei scientifici, licei scientifici ad opzione scienze applicate, licei scientifici con sezione ad indirizzo sportivo, licei classici) selezionate dal Miur per l’attivazione, a partire dall’anno scolastico 2020-2021, del nuovo percorso di potenziamento-orientamento “Biologia con curvatura biomedica”.

Il percorso nazionale di “Biologia con curvatura biomedica”, grazie alla sinergia tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca e il Ministero della Sanità, ha l’obiettivo di favorire l’acquisizione di competenze in campo biologico, grazie anche all’adozione di pratiche didattiche attente alla dimensione laboratoriale, e di orientare le studentesse e gli studenti che nutrono un particolare interesse per la prosecuzione degli studi in ambito chimico-biologico e sanitario.

Il progetto è destinato gli studenti del triennio del Liceo con lo scopo di orientarli alla scelta degli studi universitari ed ha come oggetto la realizzazione di un percorso di potenziamento-orientamento di durata triennale (con un totale di 150 ore) a partire dal terzo anno del corso di studi; il monte ore annuale sarà di 50 ore di cui 40 presso i laboratori degli Istituti coinvolti, con la formula dell’impresa formativa simulata, e 10 ore presso le strutture sanitarie individuate dagli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri Provinciali.

Il progetto nazionale “Biologia con curvatura biomedica” del Liceo Curie ha il Patrocinio dell’Ordine dei Medici della provincia di Teramo e come sede di tirocinio l’Ospedale di Giulianova, in collaborazione con i diversi reparti dell’ospedale gli alunni del Curie svolgono già attività di tirocinio ed orientamento. Inoltre, sono previsti interventi di specialisti e la partecipazione degli alunni a convegni e conferenze.

“Al di là dell’alto valore didattico di questo progetto, – spiega la docente referente Carolina Di Ferdinando – va evidenziata anche la sua importanza nell’orientamento degli studenti agli studi universitari e al mondo del lavoro”.

“La nostra scuola è orgogliosa di poter dare ai suoi studenti questa preziosa opportunità” afferma la dirigente scolastica Silvia Recchiuti che si augura di “poter contribuire, anche grazie a questo ulteriore progetto, ad una offerta formativa sempre più al passo coi tempi e proiettata verso le esigenze occupazionali future del nostro Paese”.