Giulianova, Colibrì sostiene laboratorio artigianale in Senegal

Giulianova. La mamma di Marta ha realizzato bellissime borse e fasce per capelli. Lo ha fatto in un laboratorio artigianale nel piccolo centro senegalese di Sindia, insieme a tante altre donne. Tutte hanno potuto lavorare grazie alle macchine da cucire che nel villaggio hanno portato Ambra Di Pietro ed Egidio Casati del circolo “Colibrì”.

Oltre agli strumenti per l’artigianato, l’associazione giuliese ha donato alla comunità di Sindia abiti, giocattoli, materiale scolastico, mezzi meccanici per l’escavazione di pozzi.
Il “Colibrì” ha regalato anche e soprattutto attrezzature sanitarie, molte delle quali indispensabili per l’assistenza ospedaliera e per un parto che assicuri dignità, pulizia e salute a mamma e bambino. Le donne di Sindia, per anni, hanno affrontato il travaglio su tavoli di legno, in locali con scarsissime misure igieniche e sforniti di incubatrici dove i piccoli prematuri potessero avere una speranza di vita.

Quest’anno il Colibrì ti invita a festeggiare la tua mamma, pensando anche alla mamma di Marta e a tutte quelle donne che, nei Paesi in via di sviluppo, sono costrette a vivere la maternità come un rischio e non come un evento naturale, come un’ incognita e non come una gioia certa.

Le borse in vendita nella sede di via La Spezia sono pezzi unici: colorate, robuste, realizzate con passione. Oltre alle borse e alle trousse, ci sono fasce per capelli, collane intrecciate a mano, monili, portachiavi, oggetti.

Acquistandoli, sosterrai le attività del “Colibrì”, che sta continuando ad organizzarsi per non smettere di donare. Regalandoli alla tua mamma, renderai la vita di molte persone più facile e giusta. Soprattutto aiuterai tante donne a far nascere i loro bambini in un mondo dove sorridere, sin dal primo giorno, è un diritto di tutti.