Emozioni in Musica 2019, Enrico Ruggeri contagia con la sua energia FOTO

ROSETO. Decine di persone accalcate a ridosso del palco hanno suggellato al meglio l’epilogo del concerto di Enrico Ruggeri, ospite ieri sera a Roseto degli Abruzzi della terza serata di Emozioni in Musica, la kermesse dedicata alla produzione musicale degli anni Settanta e Ottanta giunta alla sesta edizione.

Il poliedrico rocker milanese è stato artefice di oltre due ore di concerto, accendendo gradualmente il pubblico accorso sul lungomare rosetano, che col passare dei minuti ha iniziato a scaldarsi e a partecipare con intensità.

Ruggeri ha riproposto tantissimi successi del suo smisurato repertorio di canzoni, aprendo la performance con “Il treno va”, “I dubbi dell’amore” e “Lettera dal duca” (presentata con i Decibel a Sanremo 2018). Momento altamente suggestivo con “Quello che le donne non dicono” intonata con la partecipazione di moltissimi spettatori; “fuochi d’artificio” finali riservati a “Contessa” e “Mistero”.

Cantautore, scrittore, conduttore televisivo e radiofonico, il Rouge ha voluto con sé nel corso dello spettacolo per alcuni pezzi Francesco Sbraccia, fra i vincitori della trentesima edizione di Musicultura (la cui serata finale è stata condotta proprio da Ruggeri), il festival dedicato alle nuove promesse della musica popolare e d’autore contemporanea conclusosi lo scorso 23 giugno allo Sferisterio di Macerata.

Il giovane cantautore teramano ha prima presentato un suo pezzo “La mia qualità” e poi si è messo in risalto con una pregevolissima rielaborazione di “Agnese” di Ivan Graziani, con Ruggeri nelle vesti di corista; successivamente è tornato sul palco per duettare con la guest star in “Il mare d’inverno”.
Il concerto è stato preceduto dalla consegna della Rosa d’Argento da parte del sindaco di Roseto Sabatino Di Girolamo al dottor Silvio Brocco, presidente dell’associazione musicale Le Ombre, organizzatrice dell’evento.

‘Tutto il territorio dev’essere fiero di lui’, ha dichiarato il primo cittadino locale tessendo le lodi del “motore” della manifestazione che, ringraziando per il riconoscimento ricevuto, ha concluso il suo rapido intervento regalando una perla del suo sapere polivalente: ‘Dove c’è cultura c’è piacere’.
Grande attesa per l’evento conclusivo di una meravigliosa sesta edizione di Emozioni in Musica, condita giornalmente da perle di immensa qualità che hanno regalato all’evento risonanza ed elogi in ambito nazionale.

Le aspettative per il concerto di Massimo Ranieri crescono ancor di più a causa del rinvio del suo spettacolo di 24 ore. La performance dello scugnizzo, originariamente in programma questa sera, è stata rinviata a domani 9 agosto alle ore 22 essendosi reso necessario un adeguamento strutturale e logistico.
Non ci resta che attendere un solo giorno in più tra canzoni e monologhi attraverserà, assieme alla storia della canzone napoletana e a tributi a celebri cantautori nazionali ed internazionali, il suo ricco repertorio caratterizzato da tutti i suoi grandi successi come “Perdere l’amore” e “Se bruciasse la città”.