Controguerra Doc e Colline Teramane: il vino della Val Vibrata “vola” in Sardegna

Il Montepulciano “atterra” in Sardegna con due appuntamenti tematici tutti dedicati al Controguera Doc e alle Colline Teramane Dogc.

 

Giovedì 24 settembre (Oristano) e sabato 26 settembre (Cagliari), Fabrizio Di Bonaventura, vicesindaco del Comune di Controguerra sarà in terra isolana per promuovere il territorio di provenienza e le eccellenze enologiche nel corso di due forum tematici.

Il primo appuntamento sarà incentrato sul tema “Tra Controguerra Doc e le Colline Teramane Docg” e la seconda sulla “Geografia del Montepulciano – il Montepulciano in Abruzzo, Marche, Molise e Puglia”.

 

Le due iniziative sono state organizzate da Fondazione Italiana Sommelier Sardegna.

Gli eventi, nati da un’idea di  Fabrizio Di Bonaventura, saranno da lui presentati insieme ai Sommelier Pietro Sanna, Andrea Cherchi, Fabrizio Livretti e Giulio Pani. Al centro due interessanti Focus tematici che, nella prima serata, mettono al centro i vitigni caratteristici del territorio teramano, e nel secondo appuntamento un approfondimento sul vitigno Montepulciano nelle regioni Abruzzo, Marche, Molise e Puglia. Infatti le serate vedranno la presenza dei vini di un nutrito gruppo di aziende: Biagi, De Angelis Corvi, Di Ubaldo, Illuminati, Lidia e Amato Viticoltori, Massetti, Monti, Strappelli, Tenuta Terraviva, Tenuta Torretta, Il Feuduccio di Santa Maria d’Orni, Pietrantonj, Torre dei Beati, La Valle del Sole, Di Majo Norante, Terresacre, Carvinea e D’Alfonso del Sordo.

 

“Sarà interessante conoscere e confrontare le loro esperienze approfondendo alcuni aspetti della vitivinicoltura praticata nei loro territori con particolare riferimento al vitigno del Montepulciano. I Vignaioli proporranno una serie di referenze di Montepulciano di propria produzione, per le quali, i Sommelier, effettueranno la degustazione”, commenta Fabrizio Di Bonaventura.