Al Santuario di San Gabriele il giubileo dei motociclisti con in testa il vescovo passionista FOTO

Ultimo Aggiornamento: domenica, 20 Giugno 2021 @ 20:31

Questa mattina più di 400 motociclisti da varie parti d’Italia (in particolare gruppi da Budrio di Longiano, Civitanova, Fermo e da varie zone d’Abruzzo) sono arrivati al santuario di San Gabriele per la festa e il giubileo del motociclista, nel segno della solidarietà per il Borneo (Indonesia).

E in testa a tutti, in sella a una fiammante moto, c’era il vescovo passionista Giulio Mencuccini, 75 anni, originario di Fossacesia, missionario in Indonesia da quasi cinquant’anni e responsabile della diocesi di Sanggau (Borneo occidentale).

I motociclisti hanno fatto un giro turistico verso la splendida Abbazia romanica di Santa Maria di Ronzano, accolti dal sindaco di Castel Castagna Rosanna De Antoniis.

Quindi, tornati al santuario, i motociclisti sono stati accolti dal rettore del santuario padre Dario Di Giosia; è seguita poi la toccante preghiera per i centauri che hanno lasciato la vita sull’asfalto, quindi la benedizione di tutti i motociclisti da parte del vescovo.

Dopo la messa celebrata da monsignor Mencuccini, tutti i motociclisti hanno attraversato la porta santa dell’antica basilica per celebrare il giubileo.

La giornata si è svolta nel segno della solidarietà per i Borneo, zona in cui il vescovo svolge il suo apostolato da anni. I fondi raccolti saranno destinati dal vescovo alla costruzione di un asilo polivalente nella sua diocesi.