Grande successo per la decima Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Giulianova: si ripete il 2 novembre

giornata_trekking_urbanoGiulianova. La decima Giornata Nazionale del Trekking Urbano a Giulianova, tra le quattro città abruzzesi ad aver aderito all’evento promosso dal Comune di Siena, ha visto nella mattina di ieri, la partecipazione di circa 60 studenti provenienti dalle tre scuole medie inferiori cittadine. Accompagnati dal direttore tecnico scientifico del Polo Museale Civico, Sirio Maria Pomante, e dalla responsabile dei servizi per la cooperativa “Il Volo”, Daniela Ferrante, i ragazzi e i loro docenti hanno percorso a piedi circa 3 chilometri alla scoperta delle testimonianze culturali e architettoniche che delineano le fasi di sviluppo di Giulianova nei secoli.

 

Partendo dal Kursaal e percorrendo via Nazario Sauro, gli studenti sono giunti nel Centro storico conoscendo uno degli esperimenti urbanistici più singolari del Rinascimento adriatico. “I ragazzi hanno mostrato grande interesse nei confronti della storia della nostra città – spiega  Sirio Maria Pomante – e le scuole, che ringrazio, hanno da subito accolto l’offerta che i musei civici hanno proposto loro nella Giornata Nazionale del Trekking Urbano. Auspico, dunque, che il lavoro continui nei prossimi mesi, perché il Polo Museale possa offrire nuovi servizi alle scuole e ai cittadini e diventi il punto di riferimento principale per la conoscenza  del patrimonio storico cittadino. Dal canto nostro ci stiamo impegnando perché si vada in questa direzione”.


“Per festeggiare il decennale della manifestazione – dichiara dal canto suo l’assessore al Turismo Archimede Forcellese – Giulianova, unica città in Abruzzo, ripeterà  le visite guidate il prossimo 2 novembre con due partenze dal Kursaal: la prima alle ore 10 e la seconda alle ore 15. Chi vorrà visitare il Centro storico troverà gran parte dei musei civici aperti, grazie all’impegno della cooperativa “Il Volo” supportata dal Settore cultura guidato dal responsabile Ludovico Raimondi, compresa la Casa Museo di Gaetano Braga gestita dall’omonima associazione culturale. Le chiese – prosegue Forcellese – saranno tutte accessibili e, in particolare, la chiesa della Misericordia diventerà una postazione dei giovani del Fondo Ambiente Italiano che faranno conoscere un tesoro nascosto, ovvero la riscoperta decorazione pittorica che aspetta ancora di tornare interamente alla luce attraverso un restauro. Per la serata, i visitatori potranno trattenersi ancora nella parte antica grazie ad HalloWine, evento organizzato da alcuni locali del centro storico, con degustazioni di vini del territorio, gastronomia tipica e musica dal vivo. Questa iniziativa anticipa quelle analoghe del periodo natalizio che hanno l’obiettivo di migliorare l’offerta turistica e vivacizzare il Centro storico in sinergia con gli esercenti”.