sabato, Febbraio 4, 2023
HomeNotizie TeramoCultura & Spettacolo TeramoGiulianova, Anfass inaugura il primo centro di lavoro guidato per persone con...

Giulianova, Anfass inaugura il primo centro di lavoro guidato per persone con disabilità

centro_anfaas_2Giulianova. Sarà il primo centro di lavoro guidato per Persone con Disabilità in Abruzzo, una struttura che sorge su circa 8700 mq nella zona turistica di Giulianova e che consentirà di rendere finalmente concreto il diritto al lavoro ed alla piena integrazione sociale delle Persone con Disabilità. Sabato prossimo, 14 maggio 2011, alle ore 17,30, nella zona turistica Costa Verde E2 di Giulianova, il centro sarà inaugurato alla presenza di autorità e volontari, del sindaco di Giulianova, Francesco Mastromauro, del Vescovo di Teramo, mons. Michele Seccia, della presidente della Commissione Affari Sociali del Consiglio Regionale, Nicoletta Veri, del presidente della Fondazione Tercas, Mario Nuzzo.

A volere fortemente il Centro polivalente per il lavoro guidato è stata l’Associazione Anffas Onlus di Giulianova, che, promuovendo la collaborazione di diversi enti, dalla Regione Abruzzo al Comune di Giulianova, alla Fondazione Tercas, è riuscita a realizzare un Centro che apre una nuova stagione delle politiche per la disabilità nella nostra Regione.
Il Centro Polivalente di Lavoro Guidato, struttura destinata alla formazione ed inserimento lavorativo di Persone con Disabilità, è costato 850 mila euro grazie al co-finanziamento della Regione Abruzzo attraverso i fondi Cipe per 450 mila euro e del Comune di Giulianova per 400 mila euro, che ha anche concesso il terreno. Il successivo contributo della Fondazione Tercas consentirà di realizzare anche un centro diurno, una struttura di piccola ricettività e un campo di calcetto con relativi spogliatoi.
La sede, che sarà inaugurata sabato e che ha un design innovativo in legno e vetro, possiede due grandi aule di formazione e tre sale di orientamento, oltre a tre laboratori di lavoro guidato: un bar, un ristorante e un catering, attrezzati secondo le più recenti dotazioni con cucine professionali. Infatti, il Centro, oltre a formare i giovani con disabilità, è anche una struttura turistica e per il tempo libero, aperta al pubblico e che aspira a diventare un’azienda che coniuga la piena inclusione sociale delle Persone con Disabilità e l’attività di impresa.
Al Centro Polivalente sono già arrivati tre importanti riconoscimenti, che consentiranno anche l’avvio immediato delle attività per la prossima stagione estiva. Infatti, il Centro Servizi Volontariato di Teramo ha finanziato il progetto “Inclusive Caffé”, che consiste nella messa a regime del Laboratorio per la gestione di un bar a servizio della collettività. Anche il Ministero delle Politiche Sociali ha già finanziato un secondo progetto che sarà attuato nel Centro, il progetto “Fooding”, che prevede l’attivazione di un servizio di mensa e catering e che intende sperimentare un’attività innovativa nella provincia di Teramo e nella Regione Abruzzo.
Infine, l’Istituto Alberghiero di Giulianova ha firmato nelle scorse settimane con l’Associazione Anffas Onlus di Giulianova un importante protocollo di collaborazione, riconoscendo il Centro di Lavoro Guidato come impresa formativa simulata dove gli allievi dell’Istituto potranno formarsi e collaborare. Il Centro diventa così un ponte tra la scuola, la formazione professionale, l’inserimento diretto nel mondo del lavoro ed il contesto sociale e familiare di riferimento per tutti studenti con disabilità e non.
“Siamo veramente emozionati e felici per questo sogno che si realizza – ha commentato Vincenzo Roselli, Presidente dell’Anffas Onlus di Giulianova – perché il Centro che inaugureremo rappresenta una scommessa ed una svolta per il futuro in quanto offriamo l’opportunità per un’effettiva integrazione sociale ai nostri ragazzi: non solo più assistenza, ma lavoro, inserimento sociale vero e proprio nella comunità. Abbiamo vinto questa sfida che è anche culturale, grazie al supporto delle istituzioni che hanno creduto in questo progetto, la Regione Abruzzo e il Comune di Giulianova che l’hanno avviato e la Fondazione Tercas che ci consentirà di ampliarlo”.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES