Roseto, Nicolò Orfini agli Europei Giovanili di Scacchi

Roseto. Una nuova avvincente sfida internazionale si sta profilando per il quattordicenne Candidato Maestro rosetano Nicolò Orfini, che figura tra i ben trentanove azzurrini in rappresentanza dell’Italia nella 24esima edizione degli Europei Giovanili di Scacchi in corso a Praga dal 18 al 27 agosto.

Numeri importanti per la manifestazione europea, dove al “bianco in moto” (segnale di partenza degli arbitri che dà il via contemporaneo agli orologi di tutte le scacchiere), si sfidano qualcosa come 1316 giocatori in rappresentanza di 49 nazioni. Numericamente la Russia (132 iscritti) è seconda solo ai padroni di casa della Repubblica Ceca (185) e si presenta con ben sei numeri uno ai Ranking di partenza, seguita da Bulgaria (2), Ungheria, Grecia, Danimarca e Ucraina.

In segno di una significativa crescita anche del movimento nazionale, sia in termini numerici che tecnici, gli italiani presenti piazzano invece tre giocatori nella Top-Ten di alcuni nastri di partenza delle categorie under 8/10/12/14/16/18 maschili e femminili. La delegazione della FSI (Federazione Scacchistica Italiana) è guidata dal Grande Maestro Roberto Mogranzini e dal Maestro Internazionale italoargentino Daniel Contin.

Giro di boa e giorno di pausa oggi dopo i primi 5 turni del torneo (sui 9 previsti), che vedono il giovane scacchista Orfini con il 50% dei punti conquistati ed una posizione attuale tra i primi 60 sui 141 fortissimi partecipanti, con una ottima performance intermedia di oltre 2200 punti Elo (punteggio scacchistico che definisce matematicamente la forza di un atleta in base ai risultati conseguiti ed alla importanza degli avversari incontrati).

Dopo la vittoria al Campionato Italiano Rapid 2016 under 14 di Fano ed il 4°posto (per spareggio tecnico, pari punti con il 3°classificato) alle finali nazionali giovanili di Olbia, che tanti atleti abruzzesi ha portato a gareggiare nella regione sarda, un’altra competizione di assoluto prestigio nella giovane carriera del nostro piccolo orgoglio locale.