Teramo, dallo stadio alla parrocchia: Lapadula e Scipioni incontrano i ragazzi del Csi

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 4:30

La platea non era forse quella degli spalti a cui sono più abituati ma di certo l’incontro avuto ieri tra i giocaori del Teramo Calcio Gianluca Lapadula e Stefano Scipioni con i ragazzi dei circoli sportivi “Arcobaleno” di Colleparco e “S.S. Mauro e Placido” di Colleatterrato”, svolto nella parrocchia di San Gabriele a Colleparco, ha arricchito davvero tutti.

L’iniziativa rientra nell’ambito della partnership instaurata con il Centro Sportivo Italiano, mediante il progetto “Sono sportivo, tifo positivo”. Grande partecipazione ed entusiasmo per i due calciatori, tra i più amati nella squadra biancorossa, che hanno raccontato ai ragazzi il loro percorso umano e professionale, gli ostacoli incontrati durante il cammino, la ferrea volontà di arrivare a raggiungere gli obiettivi preventivati.

Con grande spontaneità i due atleti hanno anche parlato dei loro momenti di riflessione, la vicinanza religiosa, i sogni che avevano da piccoli, le difficoltà dovute alla lontananza da casa ma, nello stesso tempo, la sorpresa nel trovare una seconda famiglia proprio nella squadra di calcio, con la straordinaria coesione del gruppo attuale.

Tante anche le domande fatte dai ragazzi in sala alle quali i calciatori hanno risposto con simpatia prima di firmare autografi e posare per le foto.
Al termine dell’incontro, è stata consegnato una maglia biancorossa autografata al Parroco di Colleparco don Ezio Pichelli che parteciperà, insieme ai ragazzi dei circoli, alla gara casalinga del Teramo contro la Pistoiese in programma il 14 marzo alle 14,30.