Tortoreto, Panoramica e Bonifica del Salinello: ecco come stanno le cose FOTO

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 1 Febbraio 2019 @ 16:33

Tortoreto. Per la Strada Panoramica, la strada chiusa da due anni e mezzo, serve uno sforzo sul piano istituzionale per mettere assieme attori diversi.

 

Per la bonifica del Salinello, nei 3,5 chilometri che ricadono il territorio di Tortoreto, le opere di rifacimento del manto stradale dovrebbero perfezionarsi in primavera. Sono i due aspetti, i più salienti, emersi durante l’assemblea cittadina che si è tenuta ieri sera, a Salino di Tortoreto. Incontro promosso dall’associazione Obiettivo Tortoreto e dal Movimento Civico val Vibrata e Monti della Laga.

Iniziativa legata alla raccolta di firme (oltre 400 di cittadini), che chiedevano (e chiedono tutt’ora), la riapertura della strada Panoramica. Arteria provinciale, parallela alla Statale e alla A14, interessata da un fenomeno franoso. Alla serata era presente Mario Nugnes, consigliere provinciale con delega alla viabilità. Era invece assente, impegnato in alcune questioni, il presidente della Provincia Diego Di Bonaventura. E lo era anche il sindaco Domenico Piccioni, che era stato invitato dal consigliere comunale Domenico Di Matteo.

Panoramica. Mentre la situazione peggiora in quella zona, le varie soluzioni alternative (anche una riapertura parziale) non sono praticabili da un punto di vista normativo. E da parte dei residenti e di coloro che vivono e operano in quella zona, qualche mugugno si è levato. Da parte di Nugnes è arrivato l’impegno a convocare un tavolo tecnico con Autostrade, Regione, Provincia, Anas e Comune subito dopo le elezioni. La riflessione che emerge a margine è chiara (peraltro avanzata da chi era presente all’assemblea). Senza un intervento di Autostrade (che sta effettuando ulteriori lavori in quella zona), il problema non sembra risolvibile, nell’immediato, anche e soprattutto per questioni economiche.

La viabilità. Domenico Di Matteo (capogruppo di Obiettivo Tortoreto), ha posto varie sollecitazioni al consigliere provinciale, anche nella risoluzione di alcune questioni viarie. Dalla segnaletica alla possibilità di prevedere un percorso ciclabile e alla sistemazione dell’argine in prossimità dell’innesto con la stessa Panoramica. Sul piano operativo, Nugnes ha rassicurato sui tempi di intervento sulla bonifica del Salinello, con la sistemazione della strada in due diversi lotti. Dalla Statale 16 fino al viadotto dell’autostrada, e poi nel tratto fino alla rotonda di Cavatassi. Altri interventi previsti riguardano anche la Sp 10 (per un chilometro nei tratti più ammalorati), sulla Sp 5A e sulla Sp 11 di Terrabianca.