Tortoreto, ladri in azione nella sede della Protezione Civile

Tortoreto. Ladri a caccia di “spiccioli” o di qualcosa di valore nella sede della Protezione Civile (sezione Matteo Vannucci) a Tortoreto.

 

La scorsa notte qualche balordo (altra definizione resta difficile darla) ha pensato di fare un’irruzione nella sede dell’associazione di volontariato, sede anche del COC, lungo la provinciale 8 del Salinello. I delinquenti si sono introdotti in una porta laterale di sicurezza e hanno rovistato dappertutto, anche in stanze e spazi dell’edificio in passato sede scolastica, anche in quelli solitamente non utilizzati dalla Protezione Civile.

 

Alla fine il bottino parla del furto di un personal computer (nel quale sono contenuti dati importanti per le attività svolte dai volontari) e di circa 50 euro che è in fondo cassa usato anche per le spese necessarie, in questo frangente emergenziale, per chi vive in quarantena. La sede della Protezione civile, al momento, non è dotata di video-sorveglianza e né di sistema antifurto.

 

Particolarmente infastidita Loredana Cifà, presidente del gruppo di Protezione Civile. “ E’ un gesto che lascia disgustati”, commenta, “ che non trova giustificazioni perché si tratta appropriarsi di un qualcosa che è della comunità e di grande valenza nel periodo di grande emergenza che stiamo vivendo”.