Tortoreto, giornata cruciale per la Selta: assemblea e vertice al Mise VIDEO

Tortoreto. Prima l’assemblea in azienda, poi in macchina verso Roma dove oggi alle 15 è in programma un tavolo di confronto al Mise, con tutti gli attori interessati, per dirimere la vertenza Selta.

 

L’azienda di telecomunicazioni, con 4 sedi operative in Italia (tra le quali Tortoreto), ora in amministrazione controllata. Questa mattina le organizzazioni sindacali, Fim Cisl e Fiom Cgil, con la Rsu aziendale, hanno tenuto l’annunciata assemblea con le maestranze per illustrare il percorso che si sta seguendo relativamente al tentativo di salvare lo stabilimento di Tortoreto e con esso gli 80 posti di lavoro. L’azienda costiera è un tassello di un puzzle più articolato la cui risoluzione non appare, al momento, semplice.

All’assemblea di questa mattina erano presenti i segretari provinciali della Fim Cisl (Marco Boccanera) e della Fiom Cgil (Mirco D’Ignazio), oltre al segretario nazionale della Fim, Valerio D’Alò.

Nella circostanza, sono state illustrate le risultanze del recente incontro che hanno avuto con i commissari giudiziali, nominati dal Tribunale di Milano, e le richieste che saranno avanzate nel pomeriggio al Ministero. Di sicuro, il vertice pomeridiano non sarà risolutivo, ma in ogni caso rappresenta un momento cruciale per spostare la vertenza sul tavolo del Mise con tutti gli attori istituzionali.