-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Tortoreto, ferito da un colpo di pistola: ecco la ricostruzione VIDEO

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 27 Giugno 2019 @ 11:16

Tortoreto. Una sorta di regolamento di conti, con ogni probabilità nato nel mondo dello spaccio, tra personaggi che solo per caso si sono ritrovati sul lungomare di Tortoreto.

 

E nello specifico all’interno di uno stabilimento balneare “scelto” dalla persona ferita, come rifugio. Inizia ad assumere connotati molto più limpidi l’episodio che si è verificato la scorsa notte, nella zona centrale della riviera di Tortoreto, dove un giovane albanese (24 anni, richiedente programma di protezione), è stato ferito alla gamba destra da un colpo di pistola, calibro 7,65, sparato a pochissima distanza.

La vicenda, sulla quale stanno indagando i carabinieri della compagnia di Alba Adriatica e del reparto investigativo provinciale, nel suo sviluppo è stata ricostruita. L’albanese ferito, pare che fosse inseguito da alcuni connazionali. Tre che lo stavano braccando e un quarto rimasto, forse in macchina. Tutti individuati, che vivono tra Martinsicuro e Alba Adriatica.

La ricostruzione. Il 24enne ferito è entrato, nella sua fuga, all’interno dello chalet Maristella poco dopo mezzanotte e mezza (uno dei pochi ancora aperti a quell’ora), chiedendo aiuto. Poco dopo sono arrivati altri due giovani che lo seguivano. Personaggi che non frequentano il locale e che gli stessi testimoni raccontano di non aver mai visto in precedenza.

 

La persona ferita ha saltato il bancone del bar, si è nascosto dietro alla spillatrice della birra invocando di chiamare i carabinieri. Uno di coloro che lo braccavano, ha estratto una pistola e gli ha sparato un colpo alla gamba. Il proiettile è entrato ed uscito ed è stato poi trovato dai carabinieri più tardi. Gli aggressori, tra lo spavento dei presenti, sono scappati a gambe levate. E anche l’albanese ferito, in maniera lieve, si è allontanato. Salvo poi, un centinaio di metri più avanti, fermarsi in una paninoteca sul lato ovest del lungomare dove ha chiesto aiuto ed è stato soccorso dal personale del 118.

Il giovane è stato accompagnato in ospedale, ma le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni. In queste ore è stato ascoltato dagli inquirenti, mentre gli stessi militari sono sulle tracce di chi ha organizzato e messo in pratica la spedizione punitiva. Nata in altre zone del territorio e solo per caso, culminata all’interno del locale di Tortoreto.

Nel video il racconto del proprietario dello chalet Maristella.

 

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate