Tortoreto, erba sintetica per lo stadio Pierantozzi: il Comune partecipa al bando governativo

Tortoreto. Un manto di erba sintetica per sostituire l’attuale fondo allo stadio “Pasqualino Pierantozzi” di Tortoreto.

 

E’ questa l’idea, chiara, dell’amministrazione comunale con l’obiettivo, dichiarato (una volta terminati gli interventi di messa a norma della struttura) per riqualificare in maniera completa lo storico impianto di via Napoli, chiuso dal 2017 per le note vicende legate agibilità. La struttura tecnica dell’ente, infatti, di recente ha affidato un incarico tecnico per un progetto di fattibilità utile per sostituire l’attuale manto con una un fondo in erba sintetica. Per perseguire questo obiettivo, infatti, l’esecutivo ha deciso concorrere al Bando governativo “Sport e Periferie 2020”, in scadenza alla fine del mese.

 

Per avanzare la propria candidatura, e magari riuscire a strappare un finanziamento utile per realizzare l’opera, la struttura tecnica del Comune ha affidato l’incarico ad un professionista esterno in modo da redigere l’elaborato. Ovviamente, il percorso è solo agli inizi ma lo stesso è stato tracciato in modo da riqualificare anche il manto dell’impianto e renderlo più funzionale a quelle che sono le esigenze attuali, anche in fatto di manutenzione.

Nel frattempo, sempre nei giorni scorsi, attraverso la centrale unica di committenza della Val Vibrata, sono stati affidati i lavori per la sostituzione della recinzione esterna del Pierantozzi, che al momento è l’ultimo tassello mancante per poter perfezionare la definitiva messa a norma dell’impianto e riaprirlo alla pratica sportiva. I lavori saranno effettuati da una società di Benevento che ha praticato un ribasso d’asta di poco più del 25%, per una spesa complessiva di circa 120mila euro.