-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teramo, Zippilli-Lucidi: arrivano 61mila euro per il cablaggio delle scuole

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 5 Novembre 2021 @ 9:27

Teramo. Sono oltre 61mila euro le risorse che l’Istituto Comprensivo “Zippilli-Lucidi” si è aggiudicato nell’ambito dei fondi che fanno parte del programma “React-Eu”, stanziati nella riprogrammazione del PON “Per la scuola” 2014-2020 – Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

Ne dà notizia il dirigente scolastico Lia Valeri, che spiega come la cifra consentirà il potenziamento e la realizzazione di reti nei plessi scolastici dell’Istituto in questione, con il ricorso a tecnologie sia wired (cablaggio) sia wireless (WiFi), LAN e WLAN. “Già da tempo – racconta la Valeri – abbiamo potenziato le strutture, predisponendo ad esempio la fibra o potenziando la rete LAN e dotando i plessi di numerosi punti WiFi. Tuttavia, rispondere a questo avviso del MIUR ci sembrava un’ottima opportunità per continuare a investire in questo senso, in modo da assicurare il cablaggio degli spazi, coprire al meglio gli spazi didattici e amministrativi delle scuole e consentire la connessione alla rete a tutta la comunità scolastica”.

La cifra sarà dunque utilizzata per nuove istallazioni da destinare ai plessi che non sono ancora coperti e per un ulteriore potenziamento dedicato, invece, agli edifici già dotati in tal senso. “Il progetto – continua il dirigente – va a supporto di precise finalità su cui da tempo il nostro istituto sta investendo, portando avanti già da anni gli indirizzi digitali tra le sezioni dei nostri plessi. Come sottolinea anche il Piano Nazionale Scuola Digitale, è necessario collocarci sulle giuste traiettorie di innovazione e dare ai nostri studenti le chiavi di lettura del futuro. E, in questo senso, le competenze digitali diventano preminenti nella formazione dei cittadini di domani”.

Da qui la scelta dell’istituto comprensivo diretto da Lia Valeri di assicurare reti locali, cablate o wireless, nelle scuole e di supportare la didattica e i processi amministrativi nell’era digitale per concretizzare un’idea rinnovata di scuola. “L’obiettivo – conclude il dirigente – è quello di adoperare le tecnologie per innovare le pratiche didattiche, valorizzare gli stili di apprendimento e favorire la cooperazione tra studenti. Da questo punto di vista, le risorse che ci siamo aggiudicati garantiranno infrastrutture di connessione efficienti a tutti i nostri plessi scolastici, un’azione propedeutica a quelle per il potenziamento delle competenze delle studentesse e degli studenti e del personale scolastico”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate