Teramo Vivi Città: “Il Comune crea problemi a chi abbatte le barriere architettoniche”

“Una responsabile dell’amministrazione cittadina di Teramo ha fatto togliere una pedana per diversamente abili”. A darne notizia è l’associazione Teramo Vivi Città, che spiega: “la struttura era posizionata su suolo privato ad uso pubblico è stata ritenuta ‘non conforme al decoro urbano’. Il titolare di una attività commerciale del centro storico è rimasto basito nel sentirsi dire queste parole”.

Il presidente dell’associazione Marcello Olivieri, condannando l’accaduto, aggiunge: “è stucchevole che l’amministrazione crei problemi a chi abbatte le barriere architettoniche. I diritti dei diversamente abili non si toccano e se sarà necessario davanti alla supponenza di qualcuno non si esclude una manifestazione di protesta”.

Teramo Vivi Città avrebbe chiesto anche l’intervento del sindaco Gianguido D’Alberto.