Teramo, lotta agli incidenti stradali: più controlli sulle strade

Nella mattinata odierna, il Prefetto Graziella Patrizi ha presieduto una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica cui hanno partecipato oltre ai vertici provinciali delle Forze di Polizia, anche i Comandanti della Sezione Polizia Stradale, della Polizia Provinciale e della Polizia Locale del Comune di Teramo.

All’ordine del giorno, l’attuazione di mirate iniziative per prevenire e contrastare gli incidenti stradali, problematica di drammatica attualità, che ha formato oggetto di una recente direttiva del Ministro dell’Interno, sulla quale il Prefetto ha focalizzato l’attenzione. Nel corso dell’incontro è stata evidenziata la necessità di proseguire, attraverso una strategia quanto più mirata e condivisa possibile tra le componenti statali e le forze di polizia locali, tutte quelle attività finalizzate alla sicurezza stradale e rivolte a contrastare le condotte di guida maggiormente pregiudizievoli della sicurezza degli utenti della strada: postazioni di controllo diffuse lungo l’area urbana, utilizzo etilometri e impiego strumenti di controllo della velocità.

E’ stato così disposto un monitoraggio delle strade che registrano i più alti livelli di incidentalità e quelle in cui si registrano i maggiori picchi di traffico. Tra gli altri, saranno presi in esame quei tratti stradali che presentano criticità in quanto ubicati a ridosso di luoghi di aggregazione e quelli che insistono nei luoghi in cui sono situati locali da ballo e di intrattenimento.

I controlli saranno rivolti, in particolare, a prevenire e reprimere la guida in stato di alterazione psico-fisica per l’assunzione di alcol e droghe, gli eccessi di velocità, condotte che costituiscono statisticamente le cause più frequenti degli incidenti stradali, nonché la guida con l’uso di smartphone e cellulari. Alle amministrazioni locali e agli Enti gestori delle strade è stato chiesto di adeguare e migliorare la segnaletica e l’illuminazione nelle zone più a rischio o soggette al passaggio di pedoni.