Teramo, le 8 idee dei sindacati per rilanciare il territorio nel post covid VIDEO

Teramo, le otto proposte dei sindacati per rilanciare il territorio nel post covid

Cgil, Cisl e Uil hanno depositato un documento in Provincia con una serie di proposte, ben otto, per rilanciare il territorio che sta pagando uno scotto altissimo a causa della pandemia. Intanto cresce anche il dato sulla richiesta di indennità di disoccupazione.

Posted by Abruzzo Cityrumors.it on Monday, July 13, 2020

Teramo. Otto idee per rilanciare l’economia e l’occupazione in un territorio devastato prima dal terremoto ed ora dal covid19 che con il lockdown ha di fatto messo definitivamente in ginocchio molte imprese.

 

Cgil, Cisl e Uil hanno depositato in Provincia un documento che esamina 8 punti essenziali: turismo, infrastrutture e reti, edilizia, industria, credito, sanità, welfare e contrattazione sociale, aree interne. Servono sinergie ma servono soprattutto piani strategici da attuare velocemente per non farsi trovare impreparati nel momento in cui arriveranno i fondi europei per fronteggiare i danni della pandemia. Idee chiare e progettazione. I dati parlano di una situazione drammatica.

 

Le organizzazioni sindacali hanno già snocciolato i numeri che riguardano le aziende che hanno dovuto alzare bandiera bianca. E preoccupa anche il dato sulla richiesta di disoccupazione.

 

Vero è che la situazione di grande difficoltà era emersa già prima dell’esplosione della pandemia. Il problema è stato solo accentuato. Ma ora è il momento dell’agire, di elaborare piani di intervento e strategie sfruttando soprattutto le peculiarità del territorio.