Teramo, la torre campanaria “restituita” alla città. Il 12 aprile la Via Crucis

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 4 Aprile 2019 @ 14:06

Dopodomani, 6 aprile, la torre campanaria del Duomo di Teramo verrà idealmente restituita alla città.

Sono infatti terminati i lavori di messi in sicurezza (importo 180mila euro) della torre, “provata” dallo scorrere del tempo e dalle scosse di terremoto. Lavori iniziati lo scorso 7 gennaio e terminati come da cronoprogramma.

Ad annunciarlo questa mattina il Vescovo Lorenzo Leuzzi, accompagnato dal sindaco Gianguido D’Alberto e dall’assessore Stefania Di Padova. “Il 6 aprile è un giorno particolare per noi abruzzesi – ha detto il primo cittadino – Sarà aperta una finestra di festa per la torre, ma sarà anche un segnale di speranza per tutti coloro che sono ancora fuori dalle loro abitazioni per una ricostruzione che di fatto non è mai partita”. E l’assessore: “E’ stato fatto un buon lavoro, non impattante, importante anche dal punto di vista estetico”.

Il Vescovo ha poi annunciato che il 12 aprile, nei pressi del Teatro Romano, si terrà la Via Crucis.