Teramo, i sindacati chiedono incontro con la Asl: “In ospedale è impossibile parcheggiare”

Emanuela Loretone, Segretaria Generale FILCAMS CGIL Teramo, Mirco DíIgnazio Segretario Generale FIOM CGIL Teramo e Pancrazio Cordone Segretario Generale F. P. CGIL Teramo chiedono un incontro urgente alla Asl di Teramo per la questione dei parcheggi nei pressi dell’ospedale di Teramo.

“Era il 17 ottobre 2018 quando denunciavano la grave situazione quotidiana relativa al parcheggio – dicono – Si era nei giorni immediatamente successivi la riorganizzazione del piazzale del nosocomio teramano e da subito si avvertiva quanto questa mettesse in difficoltà tutto il personale medico, infermieristico, impiegatizio ed addetto alle manutenzioni ed ai servizi”.

“Un problema che, nonostante una timida apertura al confronto dal parte della ASL e le quotidiane sollecitazioni in particolare delle RSU FP CGIL del comparto sanità, non è mai stato risolto. Il problema, anzi, è peggiorato ed oggi, anche a seguito di un’ulteriore riduzione dei parcheggi liberi, investe anche gli utenti che non solo non hanno posti gratuiti disponibili, ma che faticano a lasciare l’auto anche nel parcheggio multipiano a pagamento che non è mai stato ultimato. Tutto ciò, ovviamente, oltre alle evidenti difficoltà che si creano ad un’utenza sensibile e debole, si tratta di malati, persone anziane o di chi deve prestare assistenza, genera spesso anche grossi problemi alla sicurezza”.

E ancora: “Auto parcheggiate in maniera approssimativa spesso rischiano di impedire il rapido passaggio ad ambulanze in emergenza o a chi ha problemi di deambulazione. Chiediamo quindi alla ASL di incontrare al più presto le delegazioni sindacali per affrontare e risolvere un problema che non può più essere rinviato. Qualora così non fosse, valuteremo quali iniziative mettere in campo, coinvolgendo lavoratori ed utenti dell’ospedale”.