-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Teramo, botta e risposta sull’IIS Alessandrini. Bartolini a Frangioni: “Si informi meglio”

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 16 Ottobre 2019 @ 16:22

Teramo. “Vorrei ricordare al simpatico ma poco preparato consigliere Frangioni che per ricoprire il suo ruolo (con alti risvolti sociali) bisogna studiare e capire le situazioni non scrivere tante inesattezze o almeno verificare quanto gli viene scritto prima di firmare comunicati del genere”. Il botta e risposta sullo stato dell’Istituto Alessandrini-Marino di Teramo, continua con la replica del consigliere comunale Flavio Bartolini a quello provinciale, con delega all’edilizia scolastica, Luca Frangioni.

“La situazione dell’IIS Alessandrini è nota a tutti da anni”, prosegue Bartolini. “Forse è meglio che rilegga le mail della scuola o se le ha lette e non comprese la situazione è veramente preoccupante visto il ruolo che svolge. Le ricordo che un politico rispetto ad un tecnico deve avere delle sensibilità diverse. Quelle sensibilità che sta avendo il presidente Di Bonaventura in questo momento e per le quali lo ringrazio. Forse prima di parlare visto il suo ruolo avrebbe dovuto visitare la scuola e i locali dove passano più della metà della loro giornata i ragazzi da più di due anni o quei locali che sono stati proposti per risolvere l’ attuale emergenza della mancanza di 3 aule. Proposte che lei dice temporanee ma che al tempo erano date per tutto l’anno almeno. Venga a visitare le aule bunker dove sono oggi i ragazzi dell’ Ipsia. Venga a visitare gli scantinati alti 1,80 proposti dal suo tecnico. Venga a visitare la biblioteca (è una piccola stanzetta). Etc etc e tutte le diverse assurde proposte. Peraltro solo oggi definite temporanee”.

E conclude: “Un consigliere delegato si sarebbe dovuto muovere diversamente, sicuramente documentarsi e forse sollecitare i lavori di ristrutturazione del Comi che dovevano essere già finiti. È lei simpatico consigliere delegato che strumentalizza politicamente la scuola e i ragazzi utilizzando un mio intervento atto a sensibilizzare la comunità amministrativa verso un disagio gravissimo di cui tutti noi (anche io) siamo colpevolmente responsabili. Caro consigliere delegato studi e si concentri nel risolvere il problema. Altrimenti …non la obbliga nessuno a ricoprire quel ruolo”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate