Teramani e cinesi sconosciuti al fisco: quasi 20 milioni di euro non dichiarati in provincia

Nel corso dell’incontro di questa mattina in Prefettura a Teramo sui delitti dell’anno passato, il colonnello Gianfranco Lucignano, al comando della guardia di finanza provinciale di Teramo, ha tracciato un bilancio delle operazioni portate a termine dalle fiamme gialle.

Sono 38 i soggetti sconosciuti al fisco scovati dalla guardia di finanza, responsabili secondo le indagini di ricavi non dichiarati per circa 14 milioni di euro ed Iva intorno ai 4 milioni di euro.

Si tratta di cittadini teramani e stranieri, soprattutto cinesi residenti nella zona della Vibrata.

A loro carico stanno proseguendo gli accertamenti del caso da parte della procura di Teramo.