Studenti della Val Vibrata nelle Marche: c’è chi non trova posto negli autobus

Val Vibrata. Sull’autobus ancora non c’è posto e ci sono famiglie, in questi primi giorni di lezioni, costrette ad accompagnare i figli, in auto, a scuola.

 

Territori diversi, regole diverse e disagi che, però, al momento sembrano riguardare solo gli studenti che frequentano le scuole marchigiani. Nelle ultime ore, infatti, sono arrivate diverse segnalazioni per quanto concerne il trasporto scolastico che la TUA assicura dalla Val Vibrata verso le Marche, dove le scuole hanno riaperto i battenti lo scorso 14 settembre. Ebbene, l’ordinanza del presidente Marco Marsilio, sulla regole da rispettare nei mezzi del trasporto pubblico prevede la possibilità di occupare fino all’ottanta percento dei posti disponibili.

 

La società del trasporto pubblico, però, ha comunicato che la riattivazione, secondo le nuove regole, del trasporto pubblico è prevista per lunedì 21 settembre (24 per le corse scolastiche abruzzesi). E qui si è creato una sorta di vuoto operativo per tutti gli studenti della Val Vibrata che viaggiano verso le scuole marchigiane (Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto). Gli autobus, infatti, in virtù delle precedenti regole, possono far trasportare fino al 50% dei posti disponibili e dunque 22 viaggiatori al massimo. Senza soluzioni “ponte” per gli studenti vibratiani e senza corse bis, c’è chi resta a piedi, come accaduto negli ultimi giorni. E su questo tema, nei giorni scorsi, le organizzazioni sindacali avevano chiesto lumi e magari provvedimenti utili per compensare la temporanea difficoltà.

Questione voucher. Altre segnalazioni arrivano anche per il rimborso degli abbonamenti per il trasporto scolastico non fruito nell’ultima parte dello scorso anno. Ad oggi, raccontano alcune famiglie, il voucher ancora non è arrivato e alcuni studenti, non soltanto della Val Vibrata, sono tornati a scuola per alcune indirizzi. Chi ha chiesto informazioni, racconta una lettrice, si è sentito rispondere che in attesa del rimborso del voucher per il nuovo abbonamento, bisogna fare eventualmente abbonamenti settimanali.