Silvi, reti e attrezzi per la piccola pesca in fiamme: atto intimidatorio a Fabrizio D’Alberto

fiamme piccola pesca silvi

Silvi. Nella tarda serata di ieri, nella zona di alaggio riservato ai pescatori locali a sud della città, è stato messo in atto un grave atto vandalico ai danni dell’armatore della piccola pesca Fabrizio D’Alberto. A farlo sapere il Comune di Silvi.

 

“Quando verso le 23 i vigili del fuoco di Roseto sono intervenuti hanno trovato reti e attrezzature da pesca in fiamme provvedendo a spegnere l’incendio sviluppatosi nell’immobile comunale concesso in uso agli operatori della piccola pesca. I danni ammontano a qualche migliaio di euro. Si è trattato quasi certamente di un altro atto intimidatorio da parte di ignoti nei confronti del D’Alberto che già nei mesi scorsi aveva subito danni alla sua barca da pesca. Fabrizio D’Alberto, già comandante di grandi pescherecci, da qualche anno si è dedicato alla piccola pesca, a novembre è stato nominato presidente della Cooperativa di Comunità Terre d’Amare del Cerrano che riunisce quasi tutti gli addetti della piccola pesca di Silvi”.

“La Polizia scientifica ha effettuato un minuzioso sopralluogo sul posto per individuare le modalità con cui è stato effettuato l’atto criminoso. Nel contempo la Polizia di Stato di Atri stanno svolgendo le indagini per risalire all’autore del gesto intimidatorio”.